ASIA/INDIA - Sacerdotesse tribali impegnate per la salvaguardia del miglio nel Paese
29/07/2015

Niyamgiri – Fino a 60 anni fa il miglio occupava il 40% delle terre coltivate a cereali in India. Nonostante l’enorme valore nutritivo di proteine, vitamina B e minerali come magnesio, potassio, zinco e rame, attualmente, la produzione si è ridotta ad appena l’11%. Secondo i dati raccolti dalla FAO, è iniziata a calare negli ultimi decenni con lo sviluppo industriale di questo Stato ricco di risorse minerali, relegando il miglio a grano ordinario, destinato a diventare foraggio per il bestiame e non più alimento basilare per gli esseri umani. Sulle colline di Niyamgiri, distretto Rayagada, nello Stato orientale di Odissa, dove la denutrizione è molto diffusa e la fame raggiunge l’83% della popolazione, le donne della tribù dei dongria kondhs, abitanti dei boschi che venerano le montagne circostanti, credono fermamente nei benefici del miglio e dedicano parte dei pendii montagnosi alla produzione. Con i loro rituali danzano ritmicamente e offrono canti al dio della foresta per un raccolto abbondante. Seguendo un rituale, queste “sacerdotesse”, conosciute nel dialetto locale come bejunis, partono a piedi da Kadaraguma, villaggio situato ai piedi di Niyamgiri, con vasi di terracotta sulle loro teste, una gallina e una colomba. Vanno porta a porta, di villaggio in villaggio, per incoraggiare e spronare gli abitanti a recuperare il loro unico patrimonio. A piedi visitano quelli che coltivano antiche varietà di miglio offrendo la gallina e la colomba alla bejuni locale e, in cambio, chiedono quantitativi di semi che poi vengono distribuiti equamente tra cinque famiglie del villaggio delle sacerdotesse viaggiatrici, che semineranno nel mese di giugno. In cambio, le sacerdotesse danno loro otto ceste di grano per i loro vicini, il doppio dei semi ricevuti all’inizio. Grazie alla pioggia, infatti, il raccolto del mese di dicembre è pari, in media, 50 volte la quantità della semina. Questo rituale si è diffuso anche tra le comunità vicine dei dom, riuscendo a salvaguardare due delle specie di miglio che stanno scomparendo: il “khidi janha”, simile al sorgo, nel villaggio di Jangojodi, e una versione chiamata “kanga-arka”, nel villaggio di Sagadi. In India si registra uno dei tassi più alti di fame nel mondo. Secondo la FAO, in questo Paese sono denutrite circa 195 milioni di persone e l’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che ogni anno muoiono per questo motivo 1 milione e 300 mila bambini.
AMERICA/URUGUAY - Scuole pubbliche per l’inclusione dei bambini disabili
29/07/2015

Montevideo – In seguito ai diversi appelli lanciati dalla società civile, il Consiglio per l’Istruzione Primaria e di Base uruguayano ha dichiarato che nel prossimo bilancio verrà inserito anche un progetto per la creazione di 60 scuole pubbliche nelle quali si lavorerà per l’inserimento dei bambini con disabilità. Attualmente, nel Paese, ci sono già 18 scuole di questo tipo e obiettivo delle autorità è arrivare a 78 istituti entro il 2020. Il progetto è basato sul programma scolastico Mandela, un progetto attivo dal 2013, con l’obiettivo di far si che l’integrazione delle persone disabili sia una realtà quotidiana. Secondo i dati della Fundación ProIntegra, impegnata per l’inclusione dei disabili, nel censimento del 2011 in Uruguay risultavano 50 mila bambini e adolescenti con disabilità, di questi solamente il 12% frequentava regolarmente un centro educativo.
AMERICA/MESSICO - Mariachi zombie: divertente serie televisiva animata per sfatare il mito degli zombi cattivi
29/07/2015

Jalisco – E’ stata appena lanciata una nuova serie televisiva animata per i messicani. Si tratta di “Mariachi zombie” un nuovo programma di intrattenimento per bambini tra i 7 e gli 11 anni di età, composto da 52 episodi di 11 minuti ognuno. Ogni puntata, carica di musica messicana e storielle divertenti, cerca di integrare il meglio della cultura del mariachi e delle storie animate di zombie. I racconti girano intorno alla figura di un pittoresco zombie, che è un mariachi, la cui musica e pace vengono spesso interrotti dai vicini umani intenzionati a disfarsi di questo essere dall’aspetto imbambolato. Obiettivo del programma è rompere lo stereotipo che vuole gli zombie come qualcosa di negativo e che qui sono i buoni della trama. Non era mai stata realizzata una serie di programmi per bambini che affronta il mondo musicale degli zombie. Renderli protagonisti, almeno una volta, dà una svolta nuova e tante possibilità di divertitmento. La produzione Atomic Cartoons che l’ha creata è una compagnia canadese indipendente di animazione, che ha sede in Canada, con studi a Vancouver e Kelowna. Lunch Media, la compagnia messicana che dirigerà la serie, ha sede a Guadalajara, e si occupa di progetti cinematografici, produzioni animate, produzioni audiovisive.
ASIA/YEMEN - Quasi 2 milioni di bambini costretti ad abbandonare la scuola
29/07/2015

Sana’a – Continua ad imperversare il conflitto bellico nel Paese e, tra le gravi conseguenza anche l’obbligo per quasi 2 milioni di bambini di abbandonare le scuole. Finora sono stati chiusi 3.600 istituti, studenti e familiari trasferiti in zone più sicure. Tra le scuole chiuse, 248 sono andate completamente distrutte, 270 accolgono cittadini sfollati e altre 68 sono occupate dai gruppi armati. Per il sistema educativo dello Yemen un contesto del genere, secondo l’Unicef, comporta un impatto devastante. Attualmente l’organizzazione delle Nazioni Unite sta cercando di dare appoggio scolastico a oltre 200 mila bambini, fornendo anche quaderni, matite e zaini. Dal canto suo, il Ministero dell’Istruzione yemenita sta cercando di mobilitare gli insegnanti necessari e abilitare spazi temporanei, come tende da campo, per farne classi. Il prossimo anno scolastico dovrebbe riprendere il 5 settembre, ma tutto dipenderà dalle condizioni di sicurezza del Paese. Prima dell’attuale conflitto, il tasso di scolarizzazione nello Yemen era del 79%, anche se 2 milioni di bambini non potevano frequentare le scuole a causa di povertà, discriminazione, oltre che per la scarsa qualità di insegnamento.
Link utili
LA REGISTRAZIONE
ID utente*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.




Gli eventi del Mese...
01
INTENZIONI MISSIONARIE DI PREGHIERA 2015

Universale:
Perché la responsabilità politica sia vissuta a tutti i livelli come forma alta di carità.

Per l’evangelizzazione:
Perché i cristiani in America Latina, di fronte alle disuguaglianze sociali, possano dare testimonianza di amore per i poveri e contribuire ad una società più fraterna.
09
Celebrazione della festa dei 120 martiri cinesi, tra cui San Paul Tchen, educato grazie alla Santa Infanzia, divenuto seminarista, fu decapitato nel 1861 durante le persecuzioni contro i cattolici, primo martire appartenente all’Opera. Canonizzato nel 2000 da Papa Giovanni Paolo II.
22
216° anniversario della nascita di Pauline M. Jaricot (1799)
29
s. Marta, s. Beatrice, s. Lucilla

News

Link utili


LE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE NEL MONDO
I nostri contatti


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: - E-mail: amministrazione@ppoomm.va


PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80108 E-mail: vati177@propfidei.va


PONTIFICIA OPERA DELL'INFANZIA MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: vati176@poim.va


PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: bigard@pospa.va


PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80124 E-mail: pum@org.va


AMMINISTRAZIONE DELLE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE

Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80134 E-mail: amministrazione@ppoomm.va


CALL CENTER
HELP ON LINE

Tel: (0039)06 698 80228 E-mail: info.portal@ppoomm.va


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT © 2015 PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED
ALGERIE BENIN BURUNDI CAMEROUN CÔTE D'IVOIRE ETHIOPIA GABON GHANA GUINEE GUINEA BISSAU GUINEA EQUATORIALE KENYA LESOTHO LIBERIA MADAGASCAR MALAWI MALI MAROC MOZAMBICO NAMIBIA NIGERIA UGANDA ZIMBABWE RWANDA SCOTLAND SUDAN TANZANIA TOGO TUNISIE ZAMBIA EGYPTE ERITREA BOLIVIA CHILE COLOMBIA COSTA RICA ECUADOR GUATEMALA HONDURAS MEXICO NICARAGUA PANAMA PARAGUAY PERU' VENEZUELA BRASILE HAITI URUGUAY ARGENTINA EL SALVADOR PUERTO RICO CUBA ANTILLES GUYANA FRANCESE BANGLADESH MYANMAR INDIA INDONESIA JAPAN MALAYSIA PAKISTAN PHILIPPINES SIERRA LEONE SRI LANKA TAIWAN THAILANDIA TIMOR VIETNAM TERRA SANTA IRAN TURCHIA KAZAKISTAN AUSTRIA BELGIQUE ENGLAND FRANCE GRECE ITALIA SVIZZERA PORTOGALLO SPAGNA IRELAND MALTA POLONIA ROMANIA BOSNIA & ERZEGOVINA CROAZIA SLOVENIA SLOVACCHIA UNGHERIA LUXEMBOURG PRINCIPATO DI MONACO PAPUA NEW GUINEA NEW ZEALAND AUSTRALIA SOUTH AFRICA REP. DU CONGO REPUBLIQUE CENTRAFRICAINE REP. DEM. DU CONGO REP. DOMINICANA LIBANO OLANDA SCOTLAND ILE MAURICE TCHAD REPUBBLICA CECA CANADA CANADA GERMANIA GERMANIA ANGOLA NIGER SENEGAL U.S.A. SCANDINAVIA NOUVELLE CALEDONIE KOREA CABO VERDE