AMERICA/REPUBBLICA DOMINICANA - “È Haiti a non aiutare i propri migranti a regolarizzare il proprio status” accusano gli intellettuali dominicani
05/08/2015

Santiago de los Caballeros – Cresce la tensione tra la popolazione haitiana residente nella Repubblica Dominicana perché il governo di Haiti impedisce l'ingresso nel suo territorio dei propri cittadini che risiedono illegalmente nel Paese vicino e che non sono riusciti a completare il processo di adesione al piano di regolarizzazione degli stranieri attuato dal governo dominicano.

All’Agenzia Fides sono giunte testimonianze di situazioni molto triste e complesse dovuto al caos che colpisce un gruppo numeroso di haitiani in situazione irregolare a Santo Domingo e Santiago.

Diversi haitiani sono in fila ogni giorno davanti agli uffici della questura a Santiago per ritirare un documento che attesta che ha avviato la pratica per diventare cittadino regolare.

Diversi haitiani denunciano però il fatto che le autorità haitiane non li lasciano entrare ad Haiti per chiedere un documento valido come ad esempio la carta d'identità e il certificato di nascita, indispensabili per potere regolarizzare la loro posizione nella Repubblica Dominicana.

Una nota pervenuta a Fides sottolinea come diversi intellettuali e politici dominicani criticano il disinteresse del governo di Haiti sulla sorte dei propri cittadini immigrati nella Repubblica Dominicana, facendo in modo di far credere all'opinione internazionale che la colpa è solo del governo dominicano.

La Chiesa in ripetute occasioni ha segnalato la disponibilità della popolazione dominicana e della stessa Chiesa a risolvere questo problema . Proprio pochi giorni fa Sua Ecc. Mons. Jesús María de Jesús Moya, Vescovo emerito di San Francisco de Macorís , ha detto: "La nostra repubblica è molto chiara sulla questione Haiti, perché il popolo dominicano e la Chiesa sono estremamente solidali con gli haitiani, li amiamo molto e svolgiamo anche con loro la pastorale, quindi è ora che le organizzazioni internazionali smettano di dire bugie".
AFRICA/GHANA - I Vescovi africani lanciano l’Anno della Riconciliazione
05/08/2015

Accra -I Vescovi africani hanno indetto l’Anno della Riconciliazione nel corso delle celebrazioni del 46esimo anniversario della costituzione del Simposio delle Conferenze Episcopali di Africa e Madagascar che si sono tenute il 29 luglio ad Accra, capitale del Ghana, dove ha sede l’organismo.
L’Anno della Riconciliazione che si concluderà il 29 luglio 2016, durante la 17esima Assemblea del SECAM a Luanda , è stato raccomandato nella esortazione post-sinodale Africae Munus di Benedetto XVI.
Mons. Charles Palmer-Buckle, Arcivescovo di Accra, ha inviato, per conto del Presidente del SECAM, Mons. Gabriel Mbilingi, Arcivescovo di Lubango , una lettera a tutte le Conferenze Episcopali Africane invitandole a organizzare “programmi e iniziative di riconciliazione in collaborazione con le proprie Commissioni Giustizia e Pace”.
Nel presentare l’evento Mons. Palmer-Buckle ha affermato che durante l’Anno della Riconciliazione il SECAM organizzerà diversi incontri di lavoro e seminari a livello continentale e regionale. “La promozione della riconciliazione avrà una dimensione ecumenica e coinvolgerà le altre religione africane” ha sottolineato l’Arcivescovo. Mons. Palmer-Buckle ha quindi rivolto un appello ai governi e alle organizzazioni internazionali che operano nel continente “perché aiutino gli sforzi per un’Africa maggiormente riconciliata”.
AFRICA/BURUNDI - Sparatorie notturne nella capitale, ferito un attivista dei diritti umani
05/08/2015

Bujumbura -“Si è sparato tutta la notte in diversi quartieri di Bujumbura; in alcuni rioni le sparatorie sono proseguite fino alle 9 del mattino. Non si sa se vi sono state vittime o feriti” dicono all’Agenzia Fides fonti locali dalla capitale del Burundi, dove nella serata di ieri, 3 agosto, è stato gravemente ferito in un agguato un noto attivista per il rispetto dei diritti umani, Pierre-Claver Mbonimpa.
“Non si sa ancora chi spara a chi. La situazione rimane molto confusa” affermano le nostre fonti. Una confusione accresciuta dall’omicidio del generale Adolphe Nshimirimana, considerato il numero 2 del regime del Presidente Pierre Nkurunziza , ma che secondo alcune fonti della stampa burundese sarebbe caduto in disgrazia e quindi liquidato dal suo stesso regime.
“I dubbi sui reali mandanti ed esecutori dell’omicidio di Nshimirimana sono alimentati dalle circostanze dell’agguato nel quale il generale è stato ucciso” ricordano le nostre fonti. “Nshimirimana è stato colpito alle 8 del mattino nelle vie di un quartiere di Bujumbura considerato pro governativo e fortemente controllato dalla polizia. Come ha fatto un commando ben armato ad arrivarvi, crivellare di colpi l’automobile del capo della sicurezza del regime e fuggire senza che nessuno lo fermasse? Sono queste le domande sulle bocche di tutti” affermano le nostre fonti.
Nel frattempo l’opposizione al Presidente Nkurunziza, rieletto il 21 luglio per un terzo mandato presidenziale vietato dalla Costituzione, ha creato ad Addis Abeba , il Consiglio nazionale per il rispetto dell’Accordo di Arushe e la restaurazione dello Stato di diritto in Burundi.
AMERICA/COSTA RICA - Alla festa de La Negrita, la Chiesa chiede di intervenire a favore della famiglia
05/08/2015

Cartago . “È nostro dovere di sensibilizzare la gente su alcuni eventi importanti; non possiamo rimanere indifferenti rispetto a situazioni dolorose e imbarazzanti per un Paese come il nostro", ha detto Sua Ecc. Mons. Gabriel Enrique Montero Umaña, Vescovo San Isidro de El General, facendo riferimento a problemi sociali come la fecondazione in vitro, l'aborto e matrimonio omosessuale. Il Vescovo ha lanciato il suo allarme durante la celebrazione della festa di Nostra Signora degli Angeli.

Mons. Montero ha chiesto di pregare per la famiglia che deve affrontare diversi pericoli, in particolare la scarsa attenzione dei genitori che la trascurano e la mancanza di protezione dei nuclei familiari da parte del governo.

La ricorrenza di Nostra Signora degli Angeli è originario di Getafe, nei pressi di Madrid, ed è stato portato in America ai tempi dei conquistadores spagnoli.

Nostra Signora degli Angeli fu dichiarata patrona di Costa Rica e protettrice delle Americhe da Papa Giovanni Paolo II.

La celebrazione di Nostra Signora degli Angeli viene effettuata nella città di Cartago . Già dalla fine del XIX secolo si svolge un pellegrinaggio al santuario il 2 agosto che si conclude presso la Basilica degli Angeli.

Nel Paese Nostra Signora degli Angeli è conosciuta col nome di "La Negrita" e la devozione popolare è molto sentita in tutto il Costa Rica.

Link utili
LA REGISTRAZIONE
ID utente*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.




Gli eventi del Mese...
01
INTENZIONI MISSIONARIE DI PREGHIERA 2015

Universale:
Perché quanti operano nel campo del volontariato si impegnino con generosità al servizio dei bisognosi.

Per l’evangelizzazione:
Perché uscendo da noi stessi sappiamo farci prossimo di quanti si trovano nelle periferie delle relazioni umane e sociali.
05
Dedicazione della Basilica di s. Maria Maggiore

News

Link utili


LE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE NEL MONDO
I nostri contatti


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: - E-mail: amministrazione@ppoomm.va


PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80108 E-mail: vati177@propfidei.va


PONTIFICIA OPERA DELL'INFANZIA MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: vati176@poim.va


PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: bigard@pospa.va


PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80124 E-mail: pum@org.va


AMMINISTRAZIONE DELLE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE

Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80134 E-mail: amministrazione@ppoomm.va


CALL CENTER
HELP ON LINE

Tel: (0039)06 698 80228 E-mail: info.portal@ppoomm.va


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT © 2015 PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED
ALGERIE BENIN BURUNDI CAMEROUN CÔTE D'IVOIRE ETHIOPIA GABON GHANA GUINEE GUINEA BISSAU GUINEA EQUATORIALE KENYA LESOTHO LIBERIA MADAGASCAR MALAWI MALI MAROC MOZAMBICO NAMIBIA NIGERIA UGANDA ZIMBABWE RWANDA SCOTLAND SUDAN TANZANIA TOGO TUNISIE ZAMBIA EGYPTE ERITREA BOLIVIA CHILE COLOMBIA COSTA RICA ECUADOR GUATEMALA HONDURAS MEXICO NICARAGUA PANAMA PARAGUAY PERU' VENEZUELA BRASILE HAITI URUGUAY ARGENTINA EL SALVADOR PUERTO RICO CUBA ANTILLES GUYANA FRANCESE BANGLADESH MYANMAR INDIA INDONESIA JAPAN MALAYSIA PAKISTAN PHILIPPINES SIERRA LEONE SRI LANKA TAIWAN THAILANDIA TIMOR VIETNAM TERRA SANTA IRAN TURCHIA KAZAKISTAN AUSTRIA BELGIQUE ENGLAND FRANCE GRECE ITALIA SVIZZERA PORTOGALLO SPAGNA IRELAND MALTA POLONIA ROMANIA BOSNIA & ERZEGOVINA CROAZIA SLOVENIA SLOVACCHIA UNGHERIA LUXEMBOURG PRINCIPATO DI MONACO PAPUA NEW GUINEA NEW ZEALAND AUSTRALIA SOUTH AFRICA REP. DU CONGO REPUBLIQUE CENTRAFRICAINE REP. DEM. DU CONGO REP. DOMINICANA LIBANO OLANDA SCOTLAND ILE MAURICE TCHAD REPUBBLICA CECA CANADA CANADA GERMANIA GERMANIA ANGOLA NIGER SENEGAL U.S.A. SCANDINAVIA NOUVELLE CALEDONIE KOREA CABO VERDE