AFRICA/NIGERIA - Otto persone morte nell'assalto dell’abitazione di un uomo che aveva salvato uno studente accusato di blasfemia
25/08/2016


Abuja -Otto persone sono morte in un assalto all’abitazione di un uomo che aveva soccorso uno studente accusato di blasfemia nella città di Zamfara, nella Nigeria settentrionale.
Lo studente, un musulmano che si è convertito al cristianesimo, è accusato di aver insultato la religione islamica, ed è stato pesantemente percosso da alcuni suoi colleghi, che lo avevano lasciato esanime a terra, credendolo morto.
Un conoscente, musulmano, lo aveva soccorso e lo aveva portato all’ospedale. I suoi aggressori, venuti a conoscenza del fatto, si sono diretti al nosocomio per assalirlo di nuovo. Un’altra persona era però giunta in tempo per trasportarlo in un luogo sicuro.
Il gruppo di assalitori non trovando lo studente all’ospedale si è diretto all’abitazione del primo soccorritore dandole fuoco e uccidendo le otto persone che si trovavano al suo interno. Secondo la polizia tra le vittime, non ci sono l'uomo che ha salvato lo studente né sua moglie.
AFRICA/ZAMBIA - Sospese tre emittenti dell’opposizione dopo la rielezione del Presidente uscente
25/08/2016


Lusaka - L’autorità delle telecomunicazioni dello Zambia ha sospeso la licenza di una stazione televisiva e di due radio legate all’opposizione, affermando che hanno costituito un rischio per la pace e la stabilità nel corso della campagna elettorale per le elezioni presidenziali e parlamentari dell’11 agosto, vinte di stretta misura dal Presidente uscente Edgar Lungu.
Il suo sfidante Hakainde Hichilema ha fatto ricorso affermando che le elezioni sono state truccate.
Le emittenti oggetto del provvedimento sono Muvi TV, la principale stazione televisiva privata del Paese, e Komboni Radio e Radio Itezhi Tezhi.
Prima del voto Mons. Evans Chinyama Chinyemba, OMI, Vescovo di Mongu aveva denunciato i media controllati dallo Stato di comportamento non corretto per aver fatto campagna elettorale per il partito di governo .
Nella loro lettera pastorale sulle elezioni i Vescovi locali avevano esortato tutti i cittadini dello Zambia “a comprendere che il voto è uno dei loro diritti e doveri fondamentali. È anche un dovere cristiano. Preghiamo perché ogni cittadino voti con spirito di onestà, evitando tangenti e inganni. Preghiamo infine perché tutti i votanti, i leader dei partiti e i loro quadri abbiano nel loro cuore, la passione necessaria e l’impegno di costruire la pace ed evitino ogni forma di violenza”
Lo Zambia, la cui maggiore fonte di entrata sono le esportazioni di rame e manganese, sta attraversando una grave crisi economica dovuta al ribasso dei prezzi delle materie prime, che hanno provocato la chiusura di miniere, l’aumento della disoccupazione e quello dei prezzi del cibo.



ASIA/INDIA - Misericordia, oltre confini e barriere
25/08/2016

Mumbai – Essere misericordiosi significa andare oltre confini e barriere: questo il senso dell’incontro interreligioso organizzato nei giorni scorsi a Wadala, uno dei principali quartieri di Mumbai, nello stato indiano del Maharashtra. Nella parrocchia della Madonna Addolorata si sono riuniti relatori, intellettuali, esperti, teologi di diverse religioni per riflettere confrontarsi “sul tema meraviglioso della misericordia che abbraccia il cuore di ogni uomo e ogni donna senza distinzioni di sorta, religiose, etiche, culturali”, nota a Fides Sr. Teresa Joseph FMA, Segretaria dell’Ufficio per il dialogo e l'ecumenismo nella Conferenza episcopale dell’India.
“L’incontro è partito dal tema ‘Misericordiosi come il Padre’, che è il motto di questo Anno Santo”, riferisce Sr Joseph, e ha trovato declinazioni nell’induisimo ,come illustrato dal professor Harsha Badkar del Wilson College , che ha mostrato come i fedeli di quella religione “devono cercare la misericordia ed estenderla a tutti”. Il prof. Shilpa ha invece parlato del giainismo, sottolineando come esso unisca “libertà e responsabilità”: “Tutti sono incoraggiati ad agire con equanimità” e questo è un aspetto della misericordia. A Zuhair Nathani il compito di parlare della misericordia nell’islam, che “la collega all'amore della madre verso un figlio”, ha detto. Il professor Rustom, parlando del zoroastrismo, ha ricordato che la misericordia in quel culto “è un attributo di Dio onnisciente". Misericordia e giustizia sono le due facce della stessa medaglia, hanno rimarcato i presenti. “La misericordia di Dio supera ogni confine”, ha ricordato p. Vivian D 'Souza, parroco alla Chiesa dell’Addolorata, citando Papa Francesco. “Il nome di Dio è misericordia. Gesù è l'incarnazione dell’amore e della misericordia del Padre. L’amore e la misericordia invitano tutti noi ad essere inclusivi e a non tagliare la relazione con nessuno”.
“La misericordia va oltre ogni tipo di barriera e di muro”, hanno condiviso i presenti, notando che “le opere di misericordia sono parte dello stile di vita dei credenti di varie religioni”.
AFRICA/MALAWI - “Il Malawi sta lentamente morendo di inedia” scrive un missionario
25/08/2016


Lilongwe -“ Ormai è difficile tenere il conto. Capita in tutti i villaggi con sempre più frequenza. Sono i funerali che con le lunghe veglie nella notte e le tristi processioni quotidiane, i segnali più evidenti che sia pure lentamente, il Malawi è un Paese che muore” afferma p. Piergiorgio Gamba, missionario monfortano, che ha inviato all’Agenzia Fides una drammatica testimonianza sul dramma del Paese, colpito dalla siccità che ha aggravato le pessime condizioni economiche causare in buona parte dal malgoverno.
“Tra i primi a morire sono gli anziani. Nonni e nonne che sopravvivono a fatica in anni normali, ma che non riescono a vincere malattie endemiche come la malaria con la quale avevano imparato a coesistere.
La mancanza di cibo è la prima causa di questi funerali che ritornano a scadenze costanti.
Sono gli anziani a non poter più assicurarsi un piatto di polenta e poche erbe che in passato qualcuno portava loro.
La mancanza di cibo non è comunque l’unica causa del deperimento degli anziani. Gli ospedali non hanno molto da offrire e oltre ad essere terribilmente sovraffollati mancano anche di minimi livelli di assistenza.
Le università del Malawi vivono uno dei periodi più difficili della loro storia. L’aumento delle tasse scolastiche che gia in passato pochissimi potevano permettersi di pagare, ora sono al massimo storico con cifre da oltre mille euro all’anno per una popolazione che non raggiunge un dollaro al giorno. La scuola superiore è ormai solo per i ricchi. Più del 50% degli universitari non frequenta più i corsi. Mentre il numero degli studenti nelle scuole primarie e secondarie è in grande espansione, nonostante non esiste ancora la scuola dell’obbligo, la mancanza di testi scolastici ha raggiunto livelli impressionanti fino ad essere la maggior causa di assenteismo e di abbandono da parte degli studenti.
La mancanza di corrente elettrica è ormai un dato con cui fare i conti. I Paesi a sud del Sahara consumano 181 Kwh per persona all’anno, paragonato ai 6.500 Kwh dell’Europa. Ma anche questo minimo non viene garantito. Il lago Malawi non ha acqua a sufficienza per la produzione di 360 MW che è il totale della corrente che il Malawi riesce a produrre in tempi buoni e per almeno i prossimi 6 mesi mancherà l’elettricità per 12 ore al giorno.
Il grande male che affligge il Malawi rimane però la corruzione. Gli ultimi cambi imposti dal governo, dal capo dell’esercito, ai dirigenti locali, come della stessa polizia sempre più violenta, sembrano essere stati effettuati in vista delle elezioni del 2019 e non per il bene comune. Spesso il richiamo dello stesso Presidente rivolto ai leader religiosi sottolinea il degrado morale “Perché siamo diventati un popolo corrotto? Perché vengono uccisi gli albini? Perché ci stiamo odiando e invidiando l’un l’altro?” Mentre queste domande sono appropriate, è la mancanza di leadership da parte dello Stato a portare il Paese a diventare un “failed state” un Paese senza presente né futuro. Il richiamo più importante è allora la responsabilizzazione della gente che sola può diventare il fattore decisivo per un cambiamento positivo”.

Link utili
LA REGISTRAZIONE
Email Ufficiale*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-

PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2016PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED