EUROPA/SPAGNA - Premio alla solidarietà: Vescovi spagnoli a favore della candidatura di Las Patronas
04/08/2015

Madrid – I Vescovi di Spagna hanno deciso di dare sostegno alla candidatura per il Premio Principessa delle Asturie 2015 al gruppo "Las Patronas" di Veracruz , un gruppo di 15 donne che ogni giorno, da 20 anni, lungo i binari del treno "La bestia" carico di migranti centroamericani clandestini, lanciano cibo e acqua ai viaggiatori che seguono il sogno americano .

"I migranti, che possono arrivare a 500 in un solo treno, rischiano tutto perché il treno viene controllato da narcotraficanti, ma vogliono fuggire comunque dalla miseria", ha riferito in una nota il direttore della commissione per le migrazioni della Conferenza Episcopale spagnola.

Il Vescovo della diocesi di Saltillo , Sua Ecc. Mons. José Raúl Vera López, è stato uno dei primi a chiedere un riconoscimento internazionale per questo gruppo di donne che gratuitamente lavorano a favore dei migranti. La settimana scorsa i Vescovi spagnoli hanno presentato una richiesta per sostenere la loro candidatura al famoso Premio spagnolo.
AFRICA/SUD SUDAN - “Pace adesso” chiedono le donne cristiane marciando nelle vie di Juba
04/08/2015

Juba -Un gruppo di cristiani ha marciato per le vie della capitale del Sud Sudan, Juba, per chiedere la fine immediata della guerra civile che dura da 19 mesi.
I dimostranti, in gran parte donne, mostravano cartelli con messaggi del tipo “odiamo la guerra”, “Sì alla pace”, “No alle tribù, siamo un solo popolo”. I partecipanti alla marcia, organizzata dal Sudan Council of Churches National Women Program, hanno chiesto anche la fine delle violenze nello Stato di Western Equatoria, nella cui capitale, Yambo, in scontri tra gli Azande e i Dinka sono morte decine di persone. I Dinka sono appoggiati dai militari dell’esercito regolare, il cui comandante ha ordinato di sparare a tutti coloro che resistono agli ordini dei militari.
La guerra civile scoppiata nel dicembre 2013 vede contrapposti le forze governative fedeli al Presidente Salva Kiir e gruppi ribelli aggregati attorno all’ex Vice Presidente Riek Machar.
Quest’ultimo ha accettato la demilitarizzazione della capitale federale, Juba, uno dei punti del piano di pace elaborato dall’IGAD . Il piano di pace prevede un periodo interinale durante il quale i due eserciti rivali saranno separati per poi essere unificati in un unico organismo.
AMERICA/REPUBBLICA DOMINICANA - Migranti: I Vescovi chiedono una soluzione definitiva
04/08/2015

Santo Domingo – La Commissione nazionale per la Pastorale dei Migranti della Conferenza Episcopale Dominicana ha chiesto di riprendere il dialogo con Haiti per mantenere buoni rapporti con il vicino e risolvere la crisi dell'immigrazione tra i due paesi.

"Il dialogo deve essere condotto in un clima di trasparenza e di rispetto reciproco, esercitando la volontà politica dello Stato, al fine di progredire nel processo avviato con il Piano di Riorganizzazione Nazionale per Stranieri , e per risolvere eventuali difficoltà che potrebbero ostacolare i rapporti di coesistenza pacifica", si legge nel comunicato pervenuto a Fides.

Nel comunicato, firmato dal Presidente della Commissione Pastorale Migranti, Sua Ecc. Mons. Diomedes Espinal, la Commissione ha sottolineato la necessità di riprendere il dialogo bilaterale "fondato sulla verità e la giustizia, e non su errori e bugie. E soprattutto, con la reale volontà politica dello Stato di cercare una soluzione definitiva per gli immigrati irregolari e i clandestini nati nella Repubblica Dominicana".

Il comunicato conclude congratulandosi con le autorità dominicane per gli sforzi effettuati attraverso il piano di registrazione, che ha già permesso di regolare la situazione di 288.466 immigrati clandestini.

Il termine per la registrazione si è concluso lo scorso 17 giugno provocando critiche del governo haitiano, che ha denunciato nelle sedi internazionali la presunta espulsione degli haitiani, alcuni dei quali nati nella Repubblica Dominicana. .
AFRICA/BURUNDI - Uccisione del generale Nshimirimana: scontro all’interno del potere o agguato dei ribelli?
04/08/2015

Bujumbura -“A Bujumbura al momento la situazione è tranquilla” dicono all’Agenzia Fides fonti locali dalla capitale del Burundi, all’indomani dell’uccisione del generale Adolphe Nshimirimana, considerato il numero due del regime del Presidente Pierre Nkurunziza, rieletto per la terza volta il 21 luglio, in elezioni giudicate “né credibili, né libere né inclusive” dalla missione di osservatori dell’ONU.
“Il generale Nshimirimana, ex capo dei servizi segreti, era il responsabile di tutti gli apparati di sicurezza ed era il capo della milizia del Presidente, che ha commesso assalti contro l’opposizione” ricordano le nostre fonti. La candidatura di Nkurunziza per un terzo mandato presidenziale è avvenuta in violazione della Costituzione ed ha aperto una grave crisi politica, con i media dell’opposizione chiusi delle autorità, un fallito golpe militare, il riapparire di gruppi armati dell’opposizione.
“In Burundi ci si interroga sui chi ha commesso l’omicidio. Alcuni sostengono che si sia trattato di uno scontro interno al potere, altri invece ritengono che siano stati i ribelli a colpire” dicono le fonti di Fides. “Le modalità dell’attentato lasciano comunque pensare che gli autori provengano da reparti dell’esercito. Gli attentatori hanno usato un pick up dell’esercito, oltre ad armi potenti. Inoltre hanno teso l’agguato nel centro di Bujumbura alle 8 del mattino. Quindi hanno dimostrato di potersi muovere liberamente per la capitale” concludono le nostre fonti.
Link utili
LA REGISTRAZIONE
ID utente*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.




Gli eventi del Mese...
01
INTENZIONI MISSIONARIE DI PREGHIERA 2015

Universale:
Perché quanti operano nel campo del volontariato si impegnino con generosità al servizio dei bisognosi.

Per l’evangelizzazione:
Perché uscendo da noi stessi sappiamo farci prossimo di quanti si trovano nelle periferie delle relazioni umane e sociali.
04
s. Giovanni Maria Vianney

News

Link utili


LE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE NEL MONDO
I nostri contatti


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: - E-mail: amministrazione@ppoomm.va


PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80108 E-mail: vati177@propfidei.va


PONTIFICIA OPERA DELL'INFANZIA MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: vati176@poim.va


PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: bigard@pospa.va


PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80124 E-mail: pum@org.va


AMMINISTRAZIONE DELLE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE

Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80134 E-mail: amministrazione@ppoomm.va


CALL CENTER
HELP ON LINE

Tel: (0039)06 698 80228 E-mail: info.portal@ppoomm.va


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT © 2015 PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED
ALGERIE BENIN BURUNDI CAMEROUN CÔTE D'IVOIRE ETHIOPIA GABON GHANA GUINEE GUINEA BISSAU GUINEA EQUATORIALE KENYA LESOTHO LIBERIA MADAGASCAR MALAWI MALI MAROC MOZAMBICO NAMIBIA NIGERIA UGANDA ZIMBABWE RWANDA SCOTLAND SUDAN TANZANIA TOGO TUNISIE ZAMBIA EGYPTE ERITREA BOLIVIA CHILE COLOMBIA COSTA RICA ECUADOR GUATEMALA HONDURAS MEXICO NICARAGUA PANAMA PARAGUAY PERU' VENEZUELA BRASILE HAITI URUGUAY ARGENTINA EL SALVADOR PUERTO RICO CUBA ANTILLES GUYANA FRANCESE BANGLADESH MYANMAR INDIA INDONESIA JAPAN MALAYSIA PAKISTAN PHILIPPINES SIERRA LEONE SRI LANKA TAIWAN THAILANDIA TIMOR VIETNAM TERRA SANTA IRAN TURCHIA KAZAKISTAN AUSTRIA BELGIQUE ENGLAND FRANCE GRECE ITALIA SVIZZERA PORTOGALLO SPAGNA IRELAND MALTA POLONIA ROMANIA BOSNIA & ERZEGOVINA CROAZIA SLOVENIA SLOVACCHIA UNGHERIA LUXEMBOURG PRINCIPATO DI MONACO PAPUA NEW GUINEA NEW ZEALAND AUSTRALIA SOUTH AFRICA REP. DU CONGO REPUBLIQUE CENTRAFRICAINE REP. DEM. DU CONGO REP. DOMINICANA LIBANO OLANDA SCOTLAND ILE MAURICE TCHAD REPUBBLICA CECA CANADA CANADA GERMANIA GERMANIA ANGOLA NIGER SENEGAL U.S.A. SCANDINAVIA NOUVELLE CALEDONIE KOREA CABO VERDE