ASIA/INDIA - I sopravvissuti ai massacri in Orissa esprimono solidarietà ai cristiani in Medio Oriente
13/02/2016

Kandhamal – Profonda simpatia e solidarietà per i cristiani del Medio Oriente, in particolare per la Siria: è quanto esprimono i sopravvissuti ai massacri anticristiani avvenuti nel 2008 in Orissa, nel distretto di Kandhamal, riuniti per la prima volta nei giorni scorsi per "condividere le nostre lotte per la giustizia, la libertà religiosa e la dignità umana", rimarca un comunicato inviato all'Agenzia Fides.
L'incontro, tenutosi al Centro Pastorale "K.Nuagaon" il 9 febbraio, nel distretto di Kandhamal, mirava a costruire comunione e solidarietà tra le vittime della violenza, che hanno perso i loro cari. "Abbiamo condiviso le nostre storie di speranza, di fede e di lotta per la giustizia" raccontano i superstiti, che hanno reso omaggio con un tributo silenzioso ai loro defunti, persone che hanno perso la vita perchè cristiane.
"La violenza a Kandhamal ha rappresentato il peggiore pogrom anti-cristiano nella storia dell'India moderna in 300 anni. La violenza, che è durata quasi quattro mesi, ha causato la morte di 101 fedeli e lo sfollamento di 75.000 dalle proprie case e villaggi" ricorda la nota inviata a Fides.
"La violenza mirata e la pulizia etnica e religiosa - prosegue il testo - è un crimine contro l'umanità e non ci sono paralleli nella storia recente. Siamo riusciti a capire le sofferenze inimmaginabili di milioni di persone solo perché seguono diverse tradizioni religiose e di fede. Ci sentiamo angosciati per i crimini indicibili contro i seguaci di Cristo nel mondo. I fondamentalismi religiosi sono la piaga dell’umanità e non risparmiano donne e bambini".
"Non possiamo che esprimere il nostro senso di solidarietà per i cittadini siriani che si trovano ad affrontare una crisi enorme e che sono in pericolo di vita. Preghiamo perchè la pace possa essere ripristinata e perchè i diritti e la dignità umani prevalgano. La violenza in Siria deve finire presto" ha detto Christudas Nayak, uno dei partecipanti.
Il comunicato diffuso alla fine dell’incontro conclude: "Rivolgiamo un appello alle Nazioni Unite, alla Santa Sede, agli organismi interreligiosi e ai gruppi della società civile perchè si lavori per la promozione della pace, dell'armonia e della tolleranza religiosa in particolare in Medio Oriente".
AMERICA/PERU’ - Criteri etici per scegliere alle elezioni: messaggio dei Vescovi
13/02/2016

Lima – “Una riflessione dinanzi alle prossime elezioni generali” così si intitola il documento che i Vescovi peruviani hanno consegnato alla comunità nazionale mercoledì sera, 10 febbraio. "Dobbiamo scegliere i rappresentanti che ci guidino verso la celebrazione del bicentenario della nazione. Questa soddisfazione però è frenata da una certa tristezza e smarrimento, vedendo come si svolge il processo elettorale. Il nostro sistema politico è influenzato da alti livelli di corruzione. La società civile non ha ancora sviluppato i meccanismi di monitoraggio e di sorveglianza dei cittadini per esigere dai nostri rappresentanti che mantengano le loro promesse elettorali” si legge nella prima parte del messaggio, pervenuto a Fides.
Dinanzi alla situazione attuale, i Vescovi pongono delle domande: “Come combattere la corruzione? Come promuovere un comportamento etico? Come affrontare l’insicurezza cittadina? Come riuscire ad ottenere un livello di giustizia e rispetto?”
Quindi continuano con elementi concreti: "Per questo motivo proponiamo dei criteri etici per poter scegliere: informarsi sui candidati, chiedere a questi un programma di governo, scartare i candidati corrotti, verificare l'impegno. Infine invitiamo i cristiani a partecipare all'azione politica con un atteggiamento di servizio al bene comune, tipico dei valori evangelici" conclude il testo.
Le elezioni generali in Perù si terranno il 10 aprile 2016, per eleggere il presidente, il vice presidente, i membri del Congresso della Repubblica e del Parlamento andino per il periodo 2016-2021.

AMERICA/MESSICO - L’Arcivescovo di Monterrey invita a pregare "per i nostri fratelli detenuti e per le loro famiglie”
13/02/2016

Nuevo Leon – Una preghiera per le vittime di Topo Chico, dopo la rivolta e l’incendio verificatosi la notte tra il 10 e l’11 febbraio, nel Centro di Riabilitazione di quella zona, a Nuevo Leon, è stata chiesta da Sua Ecc. Mons. Rogelio Cabrera López, Arcivescovo di Monterrey. Nel comunicato diffuso ieri, pervenuto a Fides, proprio nell'inizio della Quaresima, un momento privilegiato di riflessione per la comunità cattolica, l'Arcivescovo scrive: "Invitiamo tutta la comunità ad unirsi a noi nella preghiera per i nostri fratelli che sono detenuti e per le loro famiglie, che vivono momenti di angoscia per quello che è successo , si parla di perdite umane e feriti gravi, per questo preghiamo Dio che questa situazione riesca ad essere controllata e le autorità competenti ne diano informazione".
Il governatore di Nuevo Leon poche ore fa ha corretto la cifra dei morti a 49, mentre in un primo rapporto si parlava di 52 vittime. Nessun detenuto è fuggito. Ha dovuto anche ammettere che alcuni detenuti sono morti per i colpi di armi da fuoco. La causa della rivolta è stata lo scontro tra due bande, dopo che una di queste aveva incendiato il magazzino dei viveri. Ci sono inoltre 12 feriti gravi e un gruppo di detenuti è stato trasferito in un altro penitenziario.
Il carcere di Topo Chico è il più vecchio della zona, risale al 1943, ed è stato segnalato da alcune Ong per essere uno dei più affollati del paese e con una situazione di mancanza di sicurezza.
La Commissione Nazionale per i Diritti Umani ha chiesto di aprire subito un'indagine sul caso.

ASIA/FILIPPINE - Messaggio dei Vescovi: “In Quaresima riscoprire la castità”
13/02/2016

Manila – “Creati per l’amore, creati per la castità”: è questo il titolo del messaggio quaresimale dei Vescovi filippini che, nel presentare il tema del perdono e della misericordia di Dio, si sofferma sulla questione della “purezza degli occhi e della vita”, toccando anche il nervo scoperto del fenomeno della pornografia.
Il messaggio, firmato dal Presidente della Conferenza episcopale, Sua Ecc. Mons. Socrates Villegas, Arcivescovo di Lingayen Dagupan, tocca una delle urgenze sociali che provoca l’allarme di osservatori, società civile, organizzazioni ecclesiali. Grazie ai nuovi media e in particolare al web, infatti, il consumo di materiale pornografico è molto diffuso tra adolescenti e giovani nelle Filippine. I Vescovi rilevano con preoccupazione che la pornografia è “una grave piaga che danneggia non solo l’individuo” e soprattutto i giovani, ma l’intera società, e invitano ad abbandonare il grave peccato di “produzione e consumo di pornografia”.
Nell’Anno della Misericordia, la medicina per il cuore umano, è “il potere di guarigione di Cristo che è il volto della misericordia” nota il testo dei Vescovi. Un messaggio di speranza e di riscatto della propria dignità va, in primis, “alle vittime, sfruttate dall’industria pornografica”; un monito raggiunge quanti producono e distribuiscono materiale pornografico, che danno “scandalo ai piccoli”; un incoraggiamento è per coloro che “lottano contro la tentazione del consumo di pornografia”, invitando a riconciliarsi con Dio, accogliendo il suo perdono e la sua grazia di poter vivere la castità a cui il Vangelo chiama ogni cristiano”.
Link utili
LA REGISTRAZIONE
Email Ufficiale*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-



Gli eventi del Mese...
01
INTENZIONI MISSIONARIE DI PREGHIERA 2016

Universale
Perché abbiamo cura del creato, ricevuto come dono gratuito, da coltivare e proteggere per le generazioni future.

Per l’Evangelizzazione
Perché crescano le opportunità di dialogo e di incontro tra la fede cristiana e i popoli dell’Asia.
11
Giornata Mondiale Missionaria dei malati
25
53° anniversario della proclamazione di Pauline M. Jaricot «venerabile» da parte di san Giovanni XXIII (1963)
13
s. Maura, s. Esmeralda, s. Fosca

News

Link utili


I nostri video
LE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE NEL MONDO
I nostri contatti


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: - E-mail: amministrazione@ppoomm.va


PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80108 E-mail: vati177@propfidei.va


PONTIFICIA OPERA DELL'INFANZIA MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: vati176@poim.va


PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: bigard@pospa.va


PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80124 E-mail: pum@org.va


AMMINISTRAZIONE DELLE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE

Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80134 E-mail: amministrazione@ppoomm.va


CALL CENTER
HELP ON LINE

Tel: (0039)06 698 80228 E-mail: info.portal@ppoomm.va


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT © 2016 PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED
ALGERIE BENIN BURUNDI CAMEROUN CÔTE D'IVOIRE ETHIOPIA GABON GHANA GUINEE GUINEA BISSAU GUINEA EQUATORIALE KENYA LESOTHO LIBERIA MADAGASCAR MALAWI MALI MAROC MOZAMBICO NAMIBIA NIGERIA UGANDA ZIMBABWE RWANDA SCOTLAND SUDAN TANZANIA TOGO TUNISIE ZAMBIA EGYPTE ERITREA BOLIVIA CHILE COLOMBIA COSTA RICA ECUADOR GUATEMALA HONDURAS MEXICO NICARAGUA PANAMA PARAGUAY PERU' VENEZUELA BRASILE HAITI URUGUAY ARGENTINA EL SALVADOR PUERTO RICO CUBA ANTILLES GUYANA FRANCESE BANGLADESH MYANMAR INDIA INDONESIA JAPAN MALAYSIA PAKISTAN PHILIPPINES SIERRA LEONE SRI LANKA TAIWAN THAILANDIA TIMOR VIETNAM TERRA SANTA IRAN TURCHIA KAZAKISTAN AUSTRIA BELGIQUE ENGLAND FRANCE GRECE ITALIA SVIZZERA PORTOGALLO SPAGNA IRELAND MALTA POLONIA ROMANIA BOSNIA & ERZEGOVINA CROAZIA SLOVENIA SLOVACCHIA UNGHERIA LUXEMBOURG PRINCIPATO DI MONACO PAPUA NEW GUINEA NEW ZEALAND AUSTRALIA SOUTH AFRICA REP. DU CONGO REPUBLIQUE CENTRAFRICAINE REP. DEM. DU CONGO REP. DOMINICANA LIBANO OLANDA SCOTLAND ILE MAURICE TCHAD REPUBBLICA CECA CANADA CANADA GERMANIA GERMANIA ANGOLA NIGER SENEGAL U.S.A. SCANDINAVIA NOUVELLE CALEDONIE KOREA CABO VERDE