ASIA/TERRA SANTA - I cristiani arabi piangono la scomparsa di Geries Khoury
06/02/2016

Betlemme – I cristiani arabi, e anche tanti amici di tutto il mondo, piangono la scomparsa di Geries Khoury, direttore del Centro di dialogo inter-religioso al Liqa, con sede a Betlemme. Anche l'Assemblea dei Vescovi ordinari cattolici di Terra santa ha espresso in un comunicato ufficiale il cordoglio per la morte improvvisa del noto esponente del laicato cattolico palestinese, scomparso mercoledì 3 febbraio a Roma, dove si trovava alla guida di una delegazione di al-Liqa per partecipare ad un'udienza con Papa Francesco. Da decenni – si legge nel comunicato dei Vescovi cattolici di Terra Santa, pervenuto all'Agenzia Fides – il cattolico melchita Geries Khoury, arabo cristiano e cittadino israeliano, era coinvolto nel dialogo islamo-critiano nel dialogo ecumenico e nella promozione dell'amicizia tra cristiani, musulmani e ebrei. I suoi interventi e le sue pubblicazioni erano concentrati sulle vicende dei cristiani arabi che vivono in Terra santa, spesso segnate da fatiche e sofferenze. Aveva anche tentato di delineare una “ teologia contestuale palestinese” che si facesse carico del conflitto arabo-israeliano, cercando vie di pace e smascherare “chi usa le religioni e Dio per giustificare le guerre o le violenze o l’occupazione”.
Geries Koury era nato 64 anni fa a Fassuta, villaggio arabo a nord di Israele, vicino ai confini con il Libano, dove aveva esercitato anche la carica di sindaco dal 1996 al 2001. Negli anni Settanta aveva studiato a Roma, dove era venuto con l'intenzione – poi abbandonata - di farsi sacerdote, e aveva conseguito anche le licenze in teologia e filosofia presso la Pontificia Università San Tommaso d'Aquino. In quel tempo, aveva stretto amicizie anche con molti giovani cattolici che testimoniavano il Vangelo nell'Università statale di Roma. .
AMERICA/BRASILE - “Non creare il panico, insieme saremo in grado di battere le malattie” esortano i Vescovi
06/02/2016

Brasilia – "Con un grande sforzo collettivo, che coinvolga tutti i settori della società, saremo in grado di battere queste malattie che colpiscono senza distinzione tutta la popolazione brasiliana": così si legge nel messaggio del Consiglio Pastorale Episcopale della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile , pubblicato dalla sua Presidenza ieri, 4 febbraio. Nel testo, pervenuto a Fides, la CNBB invita tutta la Chiesa in Brasile a proseguire e intensificare la lotta contro la zanzara aedes aegyti, che trasmette la dengue, il virus zika e la chikungunya.
Attestata la probabile connessione con casi di microcefalia, la CNBB ammonisce che le informazioni su questa malattia "non dovrebbero portare al panico". Inoltre sottolinea che una situazione del genere "non giustifica il sostegno all'aborto per i casi di microcefalia, come, purtroppo, propongono alcuni gruppi che si organizzano per portare la questione alla Corte Suprema Federale".
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme globale sulla diffusione del virus zika . Il Brasile è il paese che finora presenta il maggior numero di casi. Il governo ha mobilitato l'esercito e, secondo le ultime notizie, il Ministero della Salute ha comunicato che sono stati registrati 404 casi di bambini nati con microcefalia.

EUROPA/POLONIA - Il Presidente Duda riceve i “Cantori della Stella” dell’Infanzia Missionaria
06/02/2016

Varsavia – Il Presidente della repubblica di Polonia, Andrzej Duda, ha ricevuto insieme alla sua consorte una rappresentanza di “Cantori della Stella” dell’Infanzia Missionaria, provenienti dalla parrocchia di Santa Barbara e dalla scuola elementare Giovanni Paolo II di Leczna, dell’arcidiocesi di Lublino. I Cantori erano accompagnati dalle loro animatrici e dai rappresentanti della Direzione nazionale delle Pontificie Opere Missionarie della Polonia, guidati dal Direttore nazionale, Mons. Tomasz Atlas. Presente anche p. Wojciech Rebeta, direttore diocesano delle POM dell’Arcidiocesi di Lublino.
Durante l’incontro, che secondo le informazioni inviate all’Agenzia Fides si è tenuto il 1° febbraio al palazzo presidenziale, il Presidente Duda ha ringraziato i ragazzi per l'opportunità offertagli di ascoltare i loro canti e di gustare la loro bellissima rappresentazione. Quindi ha apprezzato gli sforzi dei giovani missionari e la loro disponibilità a portare aiuto ai bisognosi. “E’ un dono di forze e anche un grande, magnifico dono del cuore” ha sottolineato, ringraziando i coordinatori dell'Infanzia Missionaria per il loro sostegno alle missioni, con il cuore e con il loro lavoro. L'aiuto portato dai Cantori della stella spesso salva la vita, ha notato il Presidente Duda, che ha anche ricordato come l’impegno dell’Infanzia Missionaria si iscrive nell'Anno della Misericordia, "e la misericordia è guardare con attenzione le cose degli altri e fare del bene agli altri - ha detto il presidente -. Ecco perché quello che voi fate ogni anno è meraviglioso e per questo vi ringraziamo moltissimo".
AFRICA/CONGO RD - Il “dialogo nazionale” promosso da Kabila stenta a decollare
06/02/2016


Kinshasa - Il 16 gennaio, la Presidente della Commissione dell’Unione Africana , Nkosazana Dlamini-Zuma, ha designato Edem Kojo, ex Primo ministro del Togo, come inviato dell’UA incaricato di condurre le consultazioni necessarie per tentare di avviare il "dialogo politico nazionale" indetto dal Presidente Joseph Kabila, al fine di cercare come risolvere certe difficoltà di ordine finanziario, politico, logistico e tempistico in vista dell’organizzazione delle prossime elezioni.
I partiti dell’opposizione membri della Dinamica dell’Opposizione, del G7 e del Fronte Cittadino 2016 non hanno accettato di incontrare Edem Kodjo, nemmeno per comunicargli i motivi del loro rifiuto di partecipare al dialogo.
“La loro posizione è chiara: il rispetto della Costituzione passa attraverso l’organizzazione delle elezioni presidenziali e legislative nazionali entro le scadenze previste dalla stessa Costituzione, cioè entro il mese di novembre 2016. Il che implica il rinvio delle elezioni locali a dopo il 2016” spiega una nota inviata all’Agenzia Fides dalla Rete Pace per il Congo.
Il loro principale obiettivo è assicurare un’alternanza democratica ai vertici dello Stato, in conformità con gli articoli della Costituzione secondo cui il Presidente della Repubblica è eletto per un mandato di cinque anni, rinnovabile una sola volta.
Temono che le conclusioni e le raccomandazioni del dialogo arrivino a sancire il rinvio indeterminato delle elezioni e, quindi, il prolungamento del mandato dell’attuale Presidente della Repubblica o, addirittura, la legittimazione di un eventuale suo terzo mandato, in violazione della stessa Costituzione.
La loro strategia è il rifiuto del dialogo proposto dal Presidente Kabila. Tale rifiuto sarebbe per loro l’unica via possibile per evitare di cadere nella trappola di dovere avallare conclusioni e raccomandazioni non condivise. Essi aspettano la fine dell’attuale e ultimo mandato costituzionale del Presidente Joseph Kabila per decretare la sua definitiva illegalità e illegittimità come Capo dello Stato.
Diversa è la strategia dell’Unione per la Democrazia e il Progresso Sociale di Étienne Tshisekedi, che in seguito alle molteplici irregolarità e ai numerosi brogli elettorali del 2011, non ha mai riconosciuto i risultati di quelle elezioni, non corrispondenti alla "verità delle urne". L’UDPS ritiene che il dialogo debba essere convocato e moderato non da Joseph Kabila, considerato come parte in causa, ma dalle Nazioni Unite. Non è affatto chiaro come l’UDPS intenda risolvere il famoso “contenzioso elettorale del 2011”; alcuni esponenti del partito sarebbero favorevoli ad un periodo di transizione con nuovi leader.
“Il popolo congolese rimane il dato imprevedibile del puzzle. L’unica cosa che si sa è la sua volontà di far rispettare la costituzione, di cambiare gli attuali leader delle istituzioni, di passare da una democrazia di facciata ad una vera democrazia basata sulla giustizia e non sull’impunità, sull’onestà e non sulla corruzione, su un’economia che metta le questioni sociali al centro delle sue preoccupazioni e non su un’economia centrata sul saccheggio delle risorse naturali del Paese da parte delle multinazionali, con la complicità interna di certe personalità politiche, militari e imprenditoriali congolesi” conclude la nota.
Link utili
LA REGISTRAZIONE
Email Ufficiale*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-



Gli eventi del Mese...
01
INTENZIONI MISSIONARIE DI PREGHIERA 2016

Universale
Perché abbiamo cura del creato, ricevuto come dono gratuito, da coltivare e proteggere per le generazioni future.

Per l’Evangelizzazione
Perché crescano le opportunità di dialogo e di incontro tra la fede cristiana e i popoli dell’Asia.
11
Giornata Mondiale Missionaria dei malati
25
53° anniversario della proclamazione di Pauline M. Jaricot «venerabile» da parte di san Giovanni XXIII (1963)
06
s. Paolo Miki, s. Amando, s. Dorotea, s. Gastone,

News

Link utili


I nostri video
LE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE NEL MONDO
I nostri contatti


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: - E-mail: amministrazione@ppoomm.va


PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80108 E-mail: vati177@propfidei.va


PONTIFICIA OPERA DELL'INFANZIA MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: vati176@poim.va


PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: bigard@pospa.va


PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80124 E-mail: pum@org.va


AMMINISTRAZIONE DELLE PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE

Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80134 E-mail: amministrazione@ppoomm.va


CALL CENTER
HELP ON LINE

Tel: (0039)06 698 80228 E-mail: info.portal@ppoomm.va


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT © 2016 PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED
ALGERIE BENIN BURUNDI CAMEROUN CÔTE D'IVOIRE ETHIOPIA GABON GHANA GUINEE GUINEA BISSAU GUINEA EQUATORIALE KENYA LESOTHO LIBERIA MADAGASCAR MALAWI MALI MAROC MOZAMBICO NAMIBIA NIGERIA UGANDA ZIMBABWE RWANDA SCOTLAND SUDAN TANZANIA TOGO TUNISIE ZAMBIA EGYPTE ERITREA BOLIVIA CHILE COLOMBIA COSTA RICA ECUADOR GUATEMALA HONDURAS MEXICO NICARAGUA PANAMA PARAGUAY PERU' VENEZUELA BRASILE HAITI URUGUAY ARGENTINA EL SALVADOR PUERTO RICO CUBA ANTILLES GUYANA FRANCESE BANGLADESH MYANMAR INDIA INDONESIA JAPAN MALAYSIA PAKISTAN PHILIPPINES SIERRA LEONE SRI LANKA TAIWAN THAILANDIA TIMOR VIETNAM TERRA SANTA IRAN TURCHIA KAZAKISTAN AUSTRIA BELGIQUE ENGLAND FRANCE GRECE ITALIA SVIZZERA PORTOGALLO SPAGNA IRELAND MALTA POLONIA ROMANIA BOSNIA & ERZEGOVINA CROAZIA SLOVENIA SLOVACCHIA UNGHERIA LUXEMBOURG PRINCIPATO DI MONACO PAPUA NEW GUINEA NEW ZEALAND AUSTRALIA SOUTH AFRICA REP. DU CONGO REPUBLIQUE CENTRAFRICAINE REP. DEM. DU CONGO REP. DOMINICANA LIBANO OLANDA SCOTLAND ILE MAURICE TCHAD REPUBBLICA CECA CANADA CANADA GERMANIA GERMANIA ANGOLA NIGER SENEGAL U.S.A. SCANDINAVIA NOUVELLE CALEDONIE KOREA CABO VERDE