ASIA/INDIA - L'Arcivescovo di Vasai: "Il laicato è protagonista nella Chiesa"
28/06/2016

Mumbai - "I laici hanno un ruolo molto importante nella Chiesa. In India vogliamo costruire una Chiesa dove il laicato sia protagonista": è quanto ha affermato S. Ecc. Mons.Felix Machado, Arcivescovo di Vasai, presiedendo la Celebrazione eucaristica in occasione della festa di san Josemaria Escrivà, fondatore dell'Opus Dei, il 26 giugno 2016, nella chiesa del Sacro Cuore a Mumbai.
Come appreso da Fides, Mons. Machado ha fatto ripetuti riferimenti al Concilio Vaticano II, alla missione dei laici e all'opera di san Josemaria Escrivà, che prima del Concilio Vaticano II ha proclamato l'importante ruolo che i laici sono chiamati a svolgere all'interno della Chiesa, come "apostoli nel mondo" e come coloro che "sono chiamati al cammino di santità nelle strutture temporali e secolari" .
Secondo san Escrivá "o sappiamo trovare il Signore nella nostra vita ordinaria, altrimenti non potremo mai trovare Lui", ha ricordato l’arcivescovo, aggiungendo che il cammino di santità non significa "fare cose straordinarie, ma piuttosto, praticare le attività ordinarie in modo straordinario". Nella Chiesa, ha concluso, "l'apostolato dei laici dipende dalla loro unione vitale con Cristo": così essi “collaborano con la missione salvifica e redentiva del Cristo nel mondo”. .

AMERICA/COLOMBIA - I Vescovi invitano tutti i colombiani ad impegnarsi per la costruzione della pace
28/06/2016

Cúcuta – Numerosi Vescovi della Colombia hanno commentato i recenti accordi di pace e incoraggiato le proprie comunità locali dinanzi alla nuova tappa che si presenta nella storia della Colombia.
Tra le diverse testimonianze giunte a Fides, citiamo il Vescovo di Cúcuta, Sua Ecc. Mons. Victor Ochoa, che mostrandosi ottimista ha detto: "L'impegno è di un intero paese, che sta rispondendo ai processi di riconciliazione e alle azioni intraprese per migliorare il benessere dei colombiani, per questo bisogna sostenerlo e chiedere al governo l'impegno sociale per il popolo colombiano".
"Firmare la pace significa far diventare la pace realtà, eliminare le situazioni di ingiustizia, la povertà, l'esclusione dei contadini, è lavorare sodo per rendere il nostro paese un luogo con condizioni abitative dignitose, questo è pensare alla costruzione della pace" ha detto Mons. Ochoa.
Sua Ecc. Mons. Camilo Fernando Castrellón Pizano, S.D.B., Vescovo di Barrancabermeja, in un comunicato inviato a tutte le parrocchie, letto durante le Messe domenicali, ha sottolineato che "è un impegno di tutti i colombiani costruire insieme la pace… i parrocchiani sono chiamati ad impegnarsi perché la pace riesca a nascere nel cuore di tutti". "Il paese sta vivendo un momento difficile ed è urgente disarmare gli spiriti e costruire insieme la riconciliazione", afferma il testo del Vescovo.
Anche il Vescovo ausiliare di Barranquilla, Sua Ecc. Mons. Victor Tamayo, ha esortato tutti i colombiani ad avere un atteggiamento positivo verso l'accordo firmato a L'Avana, e si è rivolto direttamente ai politici dell'opposizione, invitandoli ad "analizzare veramente la situazione, perché così tutti siamo in grado di dare un aiuto generoso alla pace di cui abbiamo bisogno".

ASIA/TURCHIA - I cristiani di Antiochia celebreranno insieme la festa dei santi Pietro e Paolo nella “Grotta di Pietro”
28/06/2016

Antakia – Anche quest'anno ad Antakya, in Turchia, cattolici e ortodossi potranno celebrare insieme la festa dei santi Pietro e Paolo presso la “Grotta di Pietro”, l'antica chiesa rupestre sul monte Silpius, riaperta alle visite nel 2015, dopo un restauro durato molti anni. La mattina del 29 giugno, alla presenza del Vescovo Paolo Bizzeti SJ, Vicario apostolico dell'Anatolia, e dell'inviato del Patriarca greco ortodosso di Antiochia, i cristiani delle comunità locali animeranno una celebrazione comune con canti, preghiere e letture del Nuovo Testamento. Alla celebrazione interverrà anche l'Arcivescovo Paul Fitzpatrick Russell, Nunzio apostolico in Turchia dallo scorso marzo.
La chiesa rupestre conserva ancora la fisionomia che le diedero i crociati, che conquistarono l'antica Antiochia sull'Oronte nel 1098. Ma già i bizantini avevano trasformato in cappella il luogo dove si incontravano i primi battezzati nei periodi di persecuzione, nella città dove per la prima volta i discepoli di Gesù furono chiamati cristiani e dove fu Vescovo San Pietro, prima di venire a Roma.
Il restauro recente ha posto fine allo stato di abbandono in cui versava la Grotta di Pietro, reso ancora più avvilente da rozzi interventi precedenti. In anni passati, Patriarchi e Vescovi sono stati spesso presenti alle celebrazioni che vi si sono svolte in occasione della solennità dei Santi Pietro e Paolo.
“Purtroppo” nota p. Domenico Bertogli OFM Cap, parroco della comunità cattolica locale “la situazione politica sociale è inquietante, e la gente non è tranquilla.... i pellegrini quasi non vengono più. Nel 2011 i turisti che visitarono Antakya furono più di 80mila, nel 2015 sono scesi a meno di 10mila... nell'est del Paese si moltiplicano attentati, muoiono in tanti anche della polizia e dell'esercito. Solo nella nostra regione, negli ultimi mesi, ne sono tornati in bara 21, e solo nell'Hatay, i rifugiati, soprattutto siriani, sono 400mila. Per tutto questo chiederemo l'aiuto di san Pietro, di san Paolo e della Vergine Maria”.
AFRICA/EGITTO - Continua l'iter per le leggi sulla costruzione delle chiese e sullo statuto personale
28/06/2016

Il Cairo – La nuova legislazione sulla costruzione delle chiese rappresenta una “priorità” per i parlamentari egiziani, che sono impegnati negli ulimi aggiustamenti del nuovo testo legislativo contenente le nuove disposizioni. Lo ha ribadito di recente Ali Abdel Aal, Presidente del Parlamento egiziano, negli stessi giorni in cui i parlamentari copti sono tornati a riunirsi con Anba Paula, Vescovo copto ortodosso di Tanta, per condividere ancora una volta impressioni e suggerimenti sull'iter dei disegni di legge relativi alla costruzione delle chiese e allo statuto personale dei cristiani e delle altre minoranze religiose.
In Egitto, il dibattito politico intorno ad un nuovo progetto di legge sullo statuto personale dei cristiani e delle altre minoranze religiose si è intensificato a partire dal 2014, quando il ministero transitorio della giustizia ha inviato una bozza della nuova legge anche ai responsabili delle diverse Chiese e comunità cristiane radicate nel Paese nordafricano, con la richiesta di inviare le proprie considerazioni sul testo. La nuova legge regolerà anche il diritto matrimoniale dei membri delle comunità cristiane. L'altro progetto di legge, quello relativo alla costruzione delle chiese, è stato presentato agli uffici competenti del Parlamento egiziano lo scorso 16 maggio . Il progetto di legge – riferiscono fonti locali consultate dall'Agenzia Fides – consiste in 13 articoli, e riconosce anche il diritto dei Vescovi a ricorrere al Consiglio di Stato in caso di ritardi imposti in maniera artificiosa alle procedure per la costruzione di nuove chiese.
La nuova legislazione dovrebbe portare alla totale archiviazione delle regole disposte dal cosiddetto “Decreto Hamayoni”, la legge risalente al periodo ottomano che è all'origine di numerose controversie a livello locale. Secondo tali regole, la costruzione delle chiese cristiane è sottoposta a vincoli che non pesano sulla costruzione di moschee, come il divieto di costruire luoghi di culto cristiani vicino alle scuole, ai canali, agli edifici governativi, alle ferrovie e alle aree residenziali. .
Link utili
LA REGISTRAZIONE
Email Ufficiale*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-

PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2016PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED