EUROPA/AZERBAIGIAN - Il Presidente Aliyev: islamofobia e xenofobia sono il “nuovo fascismo” che minaccia l'Europa
30/09/2016

Baku – Alla vigilia della visita di Papa Francesco in Georgia e Azerbaigian il Presidente azero Ilham Aliyev ha denunciato il rischio di una risorgenza del fascismo nel cuore del Vecchio Continente, sotto le spoglie delle pulsioni xenofobe e islamofobiche che si vanno diffondendo in misura crescente in molte nazioni europee. "Oggi” ha dichiarato il Presidente della repubblica ex sovietica, intervenendo al 5° Forum umanitario internazionale in corso a Baku, “alcuni politici ed esperti mondiali stanno costruendo un'immagine negativa dell'Islam, collegandola con il terrore e allo stesso tempo dimenticando di dire che i Paesi più colpiti dal terrorismo sono quelli islamici".
Aliyev ha avuto parole di apprezzamento per i leader europei che sostengono politiche di accoglienza solidale nei confronti dei rifugiati, ma ha anche stigmatizzato le scelte di chi aggiunge clausole selettive su base settaria alle politiche umanitarie, chiudendo le porte ai migranti e ai profughi di religione islamica. Tali chiusure – ha detto il Capo di Stato – sono un sintomo “che il fascismo sta ancora una volta alzando la testa in Europa", e richiamano l'urgenza di “contrastare congiuntamente la diffusione di sentimenti radicali come l'islamofobia e la xenofobia. In caso contrario” ha aggiunto Aliyev “tutto questo può portare a una nuova ondata di fascismo." .
ASIA/PAKISTAN - Due parabole in versione moderna in scena per annunciare il Vangelo della misericordia
30/09/2016

Karachi – Mettere in scena due parabole, rivisitate e attualizzate in versione moderna, per annunciare il Vangelo della misericordia: è l’iniziativa organizzata, tra gli eventi dell’Anno Giubilare, dal Centro catechistico dell’Arcidiocesi di Karachi, guidato da p. Arthur Charles. Come riferito a Fides, oltre 500 tra giovani, insegnanti, genitori, operatori pastorali, catechisti, sacerdoti e religiose provenienti da tutta l'Arcidiocesi, hanno assistito alla performance tenutasi nei giorni scorsi nella parrocchia di San Luca a Karachi.
“Il fine – riferisce a Fides p. Charles – era dare rilievo alle opere di misericordia e sottolineare l'atteggiamento giusto da coltivare per ogni cristiano, non solo durante l'Anno Santo”. Spiega il Direttore: “Tutto nasce da un rapporto personale con Gesù Cristo. Ci sarà sempre qualcosa da fare per aiutare gli altri. Possiamo imparare da quanti compiono un servizio disinteressato alla comunità. Nutrire gli affamati, vestire gli ignudi, accogliere gli stranieri, curare i malati, educare i bambini, seppellire i morti. Oggi tutti noi siamo interpellati a vivere lo spirito evangelico della misericordia”.
Le due parabole messe in scena sono state quella del ricco Epulone che parla col mendicante Lazzaro e poi quella della pecorella smarrita, trasformate in due storie vissute da personaggi dell’era contemporanea. P. Saleh Diego, Vicario dell’Arcidiocesi, presente alla performance, ha asserito: “La nostra vita è servire e donarsi al prossimo. Dio ci ha benedetti donandoci oggi la consapevolezza che il nostro tempo, i talenti, le nostre risorse sono da condividere con i nostri fratelli e sorelle nel bisogno”.
L’evento è stato trasmesso in diretta televisiva da “Good News Tv”, la televisione cattolica di Karachi, dando la possibilità a molti altri, battezzati e non, di seguire l’opera teatrale, e di “lasciarsi toccare dalla misericordia del Signore”, conclude p. Charles.

AFRICA/NIGERIA - Nomina del Rettore del Seminario maggiore “St. Augustine” di Jos
30/09/2016

Città del Vaticano – Il Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, in data 8 aprile 2016, ha nominato Rettore del Seminario maggiore interdiocesano “Saint Augustine” di Jos, il rev. Mark Maigida Nzukwein, del clero della diocesi di Jalingo.
Il nuovo Rettore è nato il 15 luglio 1969 ed è stato ordinato sacerdote il 15 luglio 1995. Ha studiato presso il St. Thomas Aquinas Major Seminary di Makurdi ed il St. Augustine’s Major Seminary di Jos. Si è diplomato in Scienze Religiose presso l’Università di Ibadan e licenziato in Pastorale giovanile e Catechetica presso la Pontificia Università Salesiana . Ha svolto il ministero in diverse parrocchie, è stato Cappellano diocesano dei giovani e Direttore diocesano delle Pontificie Opere Missionarie. Al momento della nomina era Rettore del Sacred Heart Minor Seminary di Jalingo e Vicario generale della diocesi.
ASIA/INDIA - Estremisti indù disturbano incontri tra cristiani
30/09/2016

Bangalore - Un incontro sul Vangelo interrotto con la violenza e uno stand con Bibbie e materiale cristiano devastato: sono le ultime violenze compiute da estremisti indù nei confronti dei cristiani indiani. Come appreso da Fides, nel primo episodio, l’incontro domestico promosso dal Pastore pentecostale Daniel, nel distretto di Shimoga , è stato bloccato da estremisti indù che hanno lamentato il presunto proselitismo e chiamato la polizia che, giunta in loco, ha fermato il Pastore e i fedeli.
Il secondo episodio si è verificato durante le festa del “Krishi Mela” a Dharward, sempre in Karnataka, dove, tra le varie bancarelle, era presente uno stand dove i cristiani parlavano liberamente alla gente, annunciando la Buona Novella e presentando la Bibbia stampata in hindi. Una ventina di estremisti sono giunti sul luogo e hanno iniziato a compiere atti vandalici, aggredendo i volontari e distruggendo le Bibbie.
Parlando a Fides, Sajan K. George, leader del “Consiglio globale dei cristiani indiani” ha condannato le violenze sui cristiani notando che “gli elementi radicali turbano l’ordine sociale e religioso e intendono causare tensioni intercomunitarie nella società. Pregare o anche distribuire Bibbie non è un atto criminale ed è una libertà garantita dalla Costituzione”.
Link utili
LA REGISTRAZIONE
Titolo
Nome*
Cognome*
Email Ufficiale*
Email Personale
Ruolo*
Nazione*
Città*
Diocesi*
Telefono
Indirizzo
Codice Postale
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-

PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2016PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED