ASIA/LIBANO - Il Patriarca maronita: “vergognoso” attendere che altri Paesi decidano chi deve essere il Presidente libanese
29/07/2016

Beirut - “E' vergognoso che i libanesi debbano attendere per anni che gli altri paesi della regione siano loro a scegliere un Presidente”. Così il Patriarca Maronita Boutros Bechara Rai ha stigmatizzato per l'ennesima volta la paralisi istituzionale, i veti incrociati tra le forze politiche nazionali e le interferenze straniere che da più di due anni impediscono l'elezione di un nuovo Capo dello Stato, carica istituzionale che il complesso sistema libanese riserva a un cristiano maronita. Il Primate della Chiesa maronita ha espresso le sue valutazioni martedì scorso, 26 luglio, in un incontro con una delegazione del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati del Libano settentrionale.
Negli ultimi giorni, una serie di incontri – come quello tra lo stesso Patriarca e il candidato Suleiman Franjieh, leader del partito Marada, seguito da quello dello stesso Franjieh con una delegazione del Partito sciita Hezbollah – ha rilanciato sulla stampa libanese voci e indiscrezioni su un possibile sblocco della paralisi politica, con i giochi che potrebbero riaprirsi entro settembre. Sul tavolo rimane la candidatura alla carica presidenziale del generale Michel Aoun, leader del Movimento patriottico libero, formalmente appoggiata anche dalle Forze libanesi dell'ex “nemico” Samir Geagea, ma osteggiata dal Partito sunnita “Futuro”, guidato da Saad Hariri. .
AMERICA/COLOMBIA - “Situazione sempre più grave”: più di 1.500 persone bloccate, denuncia il Vescovo di Apartado
29/07/2016

Turbo – Dopo l'aumento dei migranti irregolari che entrano ogni giorno nel comune colombiano di Turbo, al confine con Panama, il Vescovo della diocesi di Apartado, Sua Ecc. Mons. Hugo Torres Marin, ha lanciato una richiesta urgente di aiuto alla Cancelleria per affrontare questa crisi umanitaria. "La situazione a Turbo, Antioquia; Capurganá e Sabzurro, nel Choco, sta diventando ogni giorno sempre più grave, abbiamo bisogno di una risposta dalla Cancelleria" riferisce la nota inviata a Fides da una fonte locale.
La preoccupazione, dice Mons. Torres Marin, viene dal fatto che il Ministero degli Esteri non si pronuncia su questo tema, e non offre nemmeno soluzioni possibili, mentre la situazione richiede una risposta immediata perché, spiega, "ci sono già reazioni della popolazione, di ordine pubblico, per l'invasione di terreni dove i migranti hanno allestito delle baracche per vivere; a causa dall'indifferenza dello stato, molti di loro sono vittime di furti anche se hanno poche cose; sebbene il sindaco fornisca loro l'acqua, il cibo è fornito dalla Pastorale Sociale attraverso la Chiesa, tuttavia il problema è così grave che anche gruppi di laici impegnati contribuiscono al sostentamento di queste persone".
Ai migranti bloccati si aggiunge quindi un flusso giornaliero che varia da 100 a 400 clandestini. Inoltre pochi giorni fa un guasto ha lasciato senza elettricità Capurganá, popolazione del Choco che vive ad una temperatura tra 32 e 35 gradi Celsius. Questo ha fatto aumentare il prezzo del cibo, che richiede refrigerazione e il ricorso ai gruppi elettrogeni per i quali si deve comprare il carburante.
La grave situazione nel comune di Uraba è causato dalla chiusura delle frontiere per gli immigrati decisa il 9 maggio dal Presidente di Panama. Gli emigranti provenienti da Cuba, Haiti, Africa e Cina sperano infatti di raggiungere gli Stati Uniti attraverso la Colombia e Panama. Secondo le stime della Chiesa locale, in quella zona ci sono più di 1.500 persone bloccate.

EUROPA/POLONIA - La Dottrina Sociale della Chiesa in una app pensata per i giovani
29/07/2016

Cracovia – L'Arcivescovo di Manila, il Card. Luis Antonio Tagle, ha presentato il 26 luglio ai giovani partecipanti della Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia, una app sulla Dottrina Sociale della Chiesa pensata per loro, come riferisce la nota pervenuta a Fides dalla Conferenza Episcopale delle Filippine . "La Chiesa vuole diffondere la Buona Novella con i moderni mezzi di comunicazione ... per reimpostare il mondo in fiamme portandogli la potenza della Parola di Gesù Cristo" ha detto il Cardinale, che è anche membro del YouCat International Advisory Board.
L'applicazione "DOCAT App" è un progetto del Catechismo dei Giovani della Chiesa cattolica, come YOUCAT , che mira ad aiutare i giovani a comprendere nel loro lingguaggio e rispondendo alle loro domande, il Catechismo della Chiesa Cattolica. Il Card. Tagle ha sottolineato che DOCAT è un sequel di YOUCAT, in quanto "a completare la fede, c’è l'azione".
L'applicazione si propone di guidare i giovani nella formazione della coscienza e nell’azione evangelica su temi sociali come la povertà, il lavoro, l'ambiente, la pace… è disponibile in diverse lingue, tra cui croato, ceco, inglese, tedesco, francese, italiano, filippino, irlandese e 15 lingue indiane.

ASIA/TERRA SANTA - Riprende vigore lo scoutismo palestinese, uno dei più antichi
29/07/2016

Ramallah – Dopo un lungo periodo di sospensione dei contatti con analoghe realtà e reti diffuse a livello globale, il movimento scout in Palestina, riappropriandosi della sua lunga storia, comincia a tornare presente nelle occasioni di incontro e di scambio di esperienze promosse dallo scautismo a livello regionale e internazionale. Due delegazini della Associazione scout palestinesi hanno preso parte nelle scorse settimane a un campo in Polonia – nel contesto del nuovo rapporto di cooperazione e gemellaggio intessuto con lo scoutismo polacco – e alla riunione degli scout arabi, iniziata in Marocco lo scorso 13 luglio.
Altre iniziative, svoltesi a Ramallah e in altre città della Palestina, hanno segnato il rientro ufficiale dello scoutismo palestinese nella rete dell'Organizzazione Mondiale del Movimento Scout , organismo da cui gli scout palestinesi si erano distanziati a partire dal 1948, al tempo della Nakba. La reintegrazione dello scoutismo palestinese all'interno del WOSM era stata già sancita dal voto di approvazione unanime espresso alla fine di febbraio da 162 realtà nazionali che fanno parte di quell'organismo.
Il ritorno dello scoutismo palestinese in seno agli organismi di collegamento internaizonali è stato celebrato anche dai rappresentanti politici palestinesi, a partire dal Presidente Mahmud Abbas. L'intenzione è quella di rivitalizzare la “Regione scout palestinese”, suddivisa in quattro unità . Ora fanno capo all'Associazione scout palestinese già 120 squadre in Cisgiordania, più di 30 squadre nella Striscia di Gaza e 30 in Libano.
Considerato uno dei più antichi movimenti scout nel mondo, lo scoutismo palestinese è iniziato con la fondazione del primo gruppo scout presso la scuola anglicana di Saint George, che fa capo alla diocesi anglicana di Gerusalemme, nel 1912. Lungo la sua lunga storia, lo scoutismo palestinese conobbe anche la persecuzione nel periodo del mandato britannico, nella seconda metà degli anni Trenta. .
Link utili
LA REGISTRAZIONE
Email Ufficiale*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-

PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2016PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED