AFRICA/REP. CENTRAFRICANA - Nomina del Direttore nazionale delle POM, d. Innocent Blaise Ndongbo
28/02/2020

Città del Vaticano – Il Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, il 5 dicembre 2019 ha nominato Direttore nazionale delle Pontificie lOpere Missionarie nella Repubblica Centrafricana per un quinquennio , il rev. d. Innocent Blaise Ndongbo, del clero diocesano di Bangassou.
Il nuovo Direttore nazionale è nato a Mabo il 1 maggio 1979 ed è stato ordinato sacerdote nella Cattedrale di Bangassou il 20 novembre 2005. Dopo le scuole primarie ha frequentato il Seminario minore St. Louis di Bangassou, quindi il Seminario intermedio a Bangui, ha studiato filosofia e teologia al Seminario maggiore St. Marc di Bangui-Bimbo. Si è specializzato in teologia dogmatica alla Pontificia Università Urbaniana, a Roma. Ha ricoperto diversi incarichi: viceparroco e parroco, responsabile diocesano della formazione dei catechisti e della Commissione diocesana per la Catechesi e l’Apostolato biblico, direttore spirituale al Seminario minore di Bangassou, “Missionario della Misericordia” costituito da Papa Francesco il 10 febbraio 2016.
AFRICA/ZAMBIA - Ambiente, salute, istruzione, economia: l’importanza delle “radio comunitarie”
28/02/2020

Lusaka - La radio continua a essere una fonte di informazioni fondamentale per le società africane, in molte nazioni del continente. “Grazie alla sua fruibilità è un mezzo che ha la capacità di raggiungere un pubblico più vasto e può condividere le diversità della società”, rileva p. Winfield Kunda, Direttore delle Comunicazioni della Conferenza episcopale dello Zambia .
Nella nota pervenuta all’Agenzia Fides il direttore evidenzia la necessità di affrontare in radio temi come l'ambiente, la salute, l'istruzione e l'economia, e non solo concentrarsi sulla politica. Il fine è far crescere la consapevolezza negli ascoltatori e creare i presupposti per azioni comuni, per sensibilizzare su temi che toccano la sfera dell’etica personale e comunitaria. In particolare questo ruolo è svolto dalla cosiddette “radio comunitarie”, molto diffuse e molto importanti in Africa, spesso animate e sostenute dalla Chiese locali. “La radio può rappresentare un'arena in cui tutte le voci possono parlare, essere rappresentate e ascoltate. Se ben utilizzate, le stazioni radio dovrebbero servire le comunità, offrendo un'ampia varietà di programmi, punti di vista e contenuti e riflettere la diversità del pubblico”, afferma p. Kunda, notando che la radio è anche un “punto di incontro” in cui si possono condividere i valori evangelici con un pubblico più vasto e trovare vie di collaborazione per il bene comune.
In una dichiarazione inviata a Fides, il Direttore delle Comunicazioni ha elogiato uomini e donne che dedicano tempo all’educazione, intrattenimento e informazione attraverso la radio. “Queste persone sono encomiabili, soprattutto perché i servizi offerti vanno oltre le loro remunerazioni in termini economici. Sappiamo che la situazione finanziaria di molte stazioni radio è negativa in particolare di quelle comunitarie”, ha spiegato.
P. Kunda ha inoltre suggerito di mettere in atto una politica che obblighi i dipartimenti governativi a sponsorizzare programmi e pubblicare annunci pubblicitari sulle stazioni radio comunitarie”.
In Africa la radio ha un peso enorme nella circolazione delle informazioni rispetto agli altri media, visto l’altissimo tasso di analfabetismo e la scarsa copertura della rete elettrica che escludono una larga parte della popolazione dalla fruizione di stampa, televisione e Internet. Il panorama radiofonico è composto in genere dalle emittenti di Stato, che spesso si limitano a trasmettere in inglese o in francese i notiziari provenienti dalle ex potenze colonizzatrici. Accanto a queste, dagli anni '60 del '900 ad oggi si è sviluppata in tutta l'Africa una fitta rete di piccole stazioni radiofoniche che hanno assunto diverse denominazioni: radio educativa, radio agricola, radio rurale, radio comunitaria, radio libera. Si tratta di stazioni con un bacino di utenza limitato a un territorio o a una regione non troppo vasta, e che spesso sono state sostenute da progetti di organizzazioni internazionali, fondazioni, Ong, e anche delle comunità religiose come la Chiesa cattolica.


ASIA/INDIA - In Orissa, Quaresima in preghiera per le vittime del Coronavirus
28/02/2020

Berhampur - "In questo tempo di Quaresima preghiamo in particolare per le vittime del corona virus": è l'esortazione di p. Sanjeev Nayak, parroco della chiesa intitolata alla "Regina delle Missioni" e vicario generale della diocesi cattolica di Berhampur, nello stato indiano di Orissa. "Esprimiamo le nostre condoglianze e la nostra solidarietà alle vittime del corona virus, in tutto il mondo. In Quaresima ci aggrappiamo ai tre pilastri che ci indica la Chiesa: preghiera, digiuno ed elemosina. In questo tempo speciale, ricorderemo ogni giorno le vittime del virus e gli ammalati" aggiunge p. Nayak a Fides, invitando "tutti i fedeli a non far mancare la loro personale preghiera".
Circa 3.000 persone si sono radunate ieri nella chiesa per il rito della imposizione delle Ceneri. "La Quaresima è un tempo liturgico molto sentito dai nostri fedeli, che commemorano Gesù e si focalizzano sulla sua Passione attraverso le stazioni della Via Crucis", spiega il parroco. Sapna Sahu, donna e madre cattolica di Berhampur dice a Fides: "Prego per le vittime del virus. Siamo solidali perché siamo tutti membri della famiglia umana e tutti figli di Dio Padre". "Attraverso la preghiera riceviamo la grazia, la forza, la pace e la guarigione: in tal modo gli occhi del cuore restano nella luce, perché possiamo sapere qual è la speranza a cui siamo stati chiamati", dice la donna, ricordando un passo della Lettera di san Paolo agli Efesini.
Berhampur è una città situata nella costa orientale dell'India, nello stato di Orissa. È una delle più grandi città dell'Orissa ed è famosa per la produzione e il commercio dei "sari" in seta dal design intricato, fatti a mano. Per questo è conosciuta come la "Città della seta".
La diocesi di Berhampur è stata fondata nel 1974, oggi conta 71 mila cattolici, 25 parrocchie, 2 missioni, 89 sacerdoti, 183 suore. I fedeli sono molto devoti alla Vergine Maria e la festa della Madonna di Lourdes l'11 febbraio attira circa 200mila pellegrini dalle regioni vicine.
AMERICA/NICARAGUA - Odio, sangue e morte: un accorato SOS alla comunità internazionale
28/02/2020

Managua – "Ancora una volta il popolo del Nicaragua è stato cosparso di odio, sangue e morte. Fino a quando? Il Nicaragua non è più uno stato di diritto. Il popolo nicaraguense sta lanciando un forte e vibrante SOS alla comunità internazionale": queste parole, condivise con Fides, di un sacerdote missionario cattolico nel paese latinoamericano, descrivono quanto il popolo nicaraguense vive in questi momenti. Da almeno 6 giorni la polizia circonda le abitazioni di una decina di leader dell'opposizione e perfino la Cattedrale di Managua, per bloccare ogni tentativo di manifestazione che chieda il rilascio dei prigionieri politici.
Sono numerose le testimonianze e i video giunti a Fides con la Cattedrale di Managua circondata dalla polizia, inoltre sui social media sono stati diffusi dei video di centri commerciali dove qualche manifestante si era recato, con la polizia che irrompe con violenza per fermare queste persone.
Il 25 febbraio la nuova "Coalizione Nazionale" aveva deciso di manifestare nella capitale, ma fin dalle prime ore del mattino la città si è trovata presidiata dalla polizia in divisa antisommossa. Questa "Coalizione Nazionale", che raggruppa sette movimenti civili e partiti politici dell'opposizione; ha preso ispirazione dall'opposizione creatasi nel 1990, quando Violeta Barios de Chamorro, a capo della Union Nacional Opositora , sconfisse Daniel Ortega e la Revolucion Sandinista, il 25 febbraio del 1990.
Ricordando questo avvenimento, era stato scelto il 25 febbraio per il lancio della "Coalizione Nazionale", ma l’iniziativa è finita con molti fermati dalla polizia, picchiati e poi rilasciati, e i giornalisti aggrediti dalla polizia in modo violento. Questo è testimoniato dalla grande quantità di video condivisi sui social media e girati al Centro Commerciale Metro Centro di Managua, dove i giornalisti cercavano di dare copertura a quanto accadeva.
La situazione in Nicaragua diventa sempre più difficile da gestire per il governo attuale. Infatti la Banca Interamericana di Sviluppo ha presentato il suo rapporto annuale dove segnala che ha offerto prestiti a tutti i paesi centroamericani tranne che al Nicaragua. Inoltre l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani ha informato ufficialmente che oggi, 27 febbraio, a Ginevra, Michelle Bachelet, massima autorità di questa istituzione, presenterà pubblicamente al Consiglio Generale un rapporto sulla situazione del Nicaragua.

Link utili
LA REGISTRAZIONE
Titolo
Nome*
Cognome*
Email Ufficiale*
Email Personale
Ruolo*
Nazione*
Città*
Diocesi*
Telefono
Indirizzo
Codice Postale
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

.
.
.
.
.
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
Nel Governo Centrale delle Pontificie Opere Missionarie, esiste l'Ufficio Amministrazione unico, per gli aspetti amministrativi e finanziari del servizio dei segretariati Internazionali alle Pontificie Opere Missionarie nel mondo, (Statuti, art 45)

PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2020PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE TUTTI I DIRITTI RISERVATI