ASIA/IRAQ - Gara di “promesse” sulla futura autonomia della Piana di Ninive
31/07/2016

Mosul – Anche il politico sunnita Atheel al Nujaifi, già governatore della provincia di Ninivee leader del partito politico al Hadba, ha dichiarato che la provincia di Ninive, una volta liberata dal controllo dei jihadisti dell'auto proclamato Stato Islamico , dovrà essere trasformata in regione autonoma, articolata in province – da sei a otto – dotate anc'esse di un certo grado di autonomia amministrativa. “In questo modo” ha sottolineato al Nujaifi “tutti i gruppi della regione potranno godere di un regime di auto-amministrazione, perchè non possono più continuare a credere a ulteriori promesse riguardo alla propria protezione”.
Le esternazioni del politico sunnita, riportate nei giorni scorsi dalla stampa locale, si rivolgono implicitamente anche ai cristiani che abitavano nei villaggi della Piana di Ninive, fuggiti in massa davanti alla conquista della regione da parte dei miliziani del Daesh. Esse ripropongono ancora una volta il progetto – ventilato da tempo – di una “provincia autonoma a maggioranza cristiana”, da istituire nella Piana di Ninive per riconoscere alle comunità cristiane locali un ruolo nel funzionamento delle istituzioni amministrative e nel campo della protezione e della sicurezza. Ma le parole di al Nujaifi confermano anche che le “promesse” rivolte ai cristiani stanno diventando argomento propagandistico di progetti di gestione politica dell'area che appaiono in concorrenza tra loro. Solo pochi giorni fa , il leader curdo Masud Barzani, Presidente della Regione autonoma del Kurdistan iracheno, in un in contro con politici cristiani svoltosi a Erbil aveva prefigurato la creazione di una “provincia cristiana” nella Piana di Ninive, e la successiva indizione di un referendum per consentire agli abitanti di tale entità amministrativa autonoma di scegliere il proprio inquadramento politico sotto il governo di un Kurdistan iracheno indipendente, piuttosto che sotto il governo federale con sede a Baghdad. .
ASIA/GIORDANIA - Il Principe Hassan Bin Talal: atto di violenza cieca l'assassinio ddel sacerdote Jacques Hamel
31/07/2016

Amman – L'omicidio di padre Jacques Hamel, il sacerdote francese sgozzato mentre celebrava messa da due simpatizzanti dello Stato Islamico. È stato un atto di violenza cieca che “ha scosso la nostra comune umanità”. Lo ha scritto il Principe giordano Hassan Bin talal, in una dichiarazione rilanciata anche sull'account Facebook a lui dedicato. Nella dichiarazione, il membbro della Famiglia reale giordana, da sempre impegnato sul terreno del dialogo interreligioso, citando anche Papa Francesco, invoca da Dio onnipotente "il dono della pace e dell'umanità".
AMERICA/PARAGUAY - Tre persone sequestrate dall' Esercito del Popolo". La Chiesa disposta a mediare per la loro liberazione
31/07/2016

Asunción – La Conferenza Episcopale del Paraguay , dopo un nuovo caso di rapimento perpetrato dal cosiddetto " Esercito del Popolo del Paraguay , ha diffuso una dichiarazione in cui esprime la sua solidarietà con i tre sequestrati, chiedendone l'immediata liberazione.
"E' davvero preoccupante la presenza di questi gruppi armati che con i loro atti di violenza impauriscono la popolazione", ha detto Sua Ecc. Mons. Adalberto Martínez Flores, vescovo castrense del Paraguay, nelle dichiarazioni riportate in una nota pervenuta a Fides. "Un dialogo può essere sempre avviato in caso di rivendicazioni politiche o ideologiche" ha affermato il Vescovo, "ma le armi non sono uno strumento accettabile per raggiungere gli obiettivi". Riguardo a una possibile mediazione della Chiesa cattolica, Martinez Flores ha ricordato che i sacerdoti della zona settentrionale del Paese sono disposti a dialogare con i leader del gruppo armato, a condizione che tale iniziativa sia autorizzata delle forze di sicurezza e dal governo.

AFRICA/SUD SUDAN - Gruppi di famiglie si rifugiano nelle scuole gestite dalla Chiesa cattolica per fuggire dalla guerra
31/07/2016

Wau – Gruppi di famiglie continuano ad occupare le scuole gestite dalla Chiesa cattolica nella cittadina di Wau, nella parte occidentale dello stato di Bahr el Ghazal del Sud Sudan, per sfuggire alle conseguenze del conflitto tra forze governative e gruppi armati. Lo ha riferito a Radio Tamazuj, Sylvester Owaj, direttore delle scuole cattoliche della Diocesi dove si trova la città di Wau. Owaj ha aggiunto che sono in atto le ricerche per trovare una sistemazione alternativa per gli sfollati attualmente ospitati presso le scuole intitolate a Giovanni Paolo II e a San Michele, così gli studenti possano riprendere a seguire le loro lezioni.

Owaj ha anche confermato che sono in corso contatti con le autorità competenti e con le organizzazioni umanitarie che hanno iniziato a installare nell’area campi di sfollati destinati a ospitare le famiglie sfollate a causa del conflitto.

Da diverse settimane, Nella città di Wau gli scontri tra le forze governative e gruppi armati hanno provocato nelle ultime settimane l’allontanamento di migliaia di persone dalle loro case. Come segnalato da Fides , le forze dell’SPLA hanno ripreso i combattimenti in diverse parti della Contea di Wau già dai primi giorni di luglio.



Link utili
LA REGISTRAZIONE
Email Ufficiale*
Password*
Conferma Password*
Titolo
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Codice Postale
Città*
Paese*
Telefono
Skype
Email(1)*
Email(2)
Website(1)
Website(2)
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-

PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2016PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED