AMERICA/GUATEMALA - Stanley Rother, primo martire nato negli Stati Uniti
05/12/2016

Atitlan – E' ufficiale, Papa Francesco ieri 2 dicembre 2016 ha riconosciuto il martirio di Padre Stanley Rother dell'Arcidiocesi di Oklahoma City , facendo di lui il primo martire nato negli Stati Uniti. Il riconoscimento del suo martirio apre la strada per la sua beatificazione.
Stanley Rother conosciuto come il padre Aplas è stato un sacerdote diocesano statunitense andato in missione in Guatemala. Rother fu parroco di Santiago Atitlan, Solola . È arrivato in Guatemala nel 1968 come missionario, aveva guidato la sua Chevrolet da Oklahoma a Guatemala. Si è radicato nella regione e ha imparato spagnolo e Tzutuhil. Era conosciuto per i tzutuhiles come il padre Aplas ed è stato invitato a fare parte della fratellanza di questi popoli indigeni.
Come parroco a Santiago Atitlán per 13 anni, oltre ai suoi compiti pastorali, ha tradotto il Nuovo Testamento in Tzutuhil e ha iniziato la celebrazione regolare della Messa in quella stessa lingua. Ha lasciato il paese a causa del conflitto armato ma poco dopo è tornato per sostenere ai suoi parrocchiani. E' stato ucciso nella canonica della sua parrocchia il 28 luglio 1981.
Fu uno dei 10 sacerdoti assassinati in Guatemala quell'anno.


AMERICA/NICARAGUA - I vescovi incontrano Segretario generale dell'Organizzazione degli Stati Americani
05/12/2016

Managua – La Chiesa in Nicaragua esprime preoccupazione per la realtà socio-politica del paese ed è pronta a dare un contributo per il bene comune. E’ quanto emerso dall’incontro tenutosi ieri, 2 dicembre, tra Luis Almagro, Segretario generale dell'Organizzazione degli Stati Americani, e alcuni rappresentanti della Conferenza Episcopale del Nicaragua. Almagro ha concluso la sua visita a Nicaragua dove è arrivato nei giorni scorsi, dopo gli accordi sottoscritti il 15 ottobre con il governo di Daniel Ortega, per collaborare con le istituzioni del paese. Il Segretario ha tenuto incontri con i diversi categorie sociali: imprenditori, diplomatici, politici e organizzazioni sociali. Ieri, venerdì 2 dicembre, ha incontrato i leader religiosi.

Secondo la nota inviata a Fides, durante il meeting si è parlato dei recenti sviluppi politici nel paese. L'incontro è avvenuto in un clima di apertura, e nella ricerca del bene comune e della pace. In rappresentanza della Chiesa del Nicaragua hanno partecipato: il Cardinale Leopoldo Brenes, Arcivescovo dell'Arcidiocesi di Managua; Mons. Silvio Baez, Vescovo Ausiliare di Managua; Mons. Pablo Schmitz Simon, OFM Cap, Vescovo del Vicariato Apostolico di Bluefields; Mons. René Sándigo, Vescovo della diocesi di Juigalpa. I vescovi hanno dichiarato il loro desiderio di sostenere il popolo del Nicaragua con qualsiasi azione indirizzata a operare per la democrazia, la pace e un vero dialogo.

Per l’occasione, la Conferenza episcopale ha consegnato ad Almagro una copia del documento preparato dai vescovi nel 2014 “Alla ricerca di nuovi orizzonti per un Nicaragua migliore”. Questo documento è stato preparato e consegnato al presidente Ortega il 21 maggio 2014 e, secondo quanto detto dal Cardinale Brenes alla fine dell'incontro, “il presidente non ha ancora risposto".

ASIA/TERRA SANTA - Profanato il cimitero cristiano di Kfar Yassif
05/12/2016

Nazareth – Il Patriarcato Latino di Gerusalemme, in comunione con tutte le Chiese di Terra Santa, ha espresso ferma riprovazione per l'atto di vandalismo perpetrato contro il cimitero cristiano di Kfar Yassif, cittadina della Galilea situata 11 chilometri a nord-est di Acri, dove nella giornata di giovedì 1 dicembre sono stati scoperti scritte e graffiti blasfemi e osceni tracciati in lingua araba sulle pareti del cimitero e sulle lapidi di diverse tombe. In un comunicato, diffuso attraverso i suoi jedia ufficiali, il Patriarcato Latino esprime la propria vicinanza e solidarietà alle famiglie deei defunti sepolti nel cimitero profanato, e chiede che le forze di polizia indaghino al più presto per individuare e rocssare gli autori degli atti vandalici. .
ASIA - Il card. Alencherry: aiutare le famiglie a incontrare Cristo
05/12/2016

Colombo - La Chiesa in Asia ha la missione di aiutare le famiglie a scoprire Cristo: lo ha detto il Cardinale George Alencherry, arcivescovo maggiore di Ernakulam-Angamaly, in Kerala, presidente del Consiglio episcopale siro-malabarese, durante l'assemblea plenaria della Federazione delle Conferenze Episcopali dell'Asia , in corso a Colombo dal 28 novembre al 4 dicembre.
"Abbiamo tutti bisogno di trovare Cristo in noi stessi, per aiutare gli altri a scoprirlo nella vita delle nostre famiglie e dei nostri popoli: questa è l'evangelizzazione", ha sottolineato il Cardinale intervenendo davanti all'assemblea composta da oltre 140 tra cardinali, arcivescovi e vescovi provenienti da circa 40 paesi asiatici, oltre ad alcuni rappresentanti come teologi e laici impegnati nella Chiesa in Asia.
L'assemblea, che si tiene ogni quattro anni, è centrata sul tema “La famiglia cattolica asiatica: La Chiesa locale dei poveri nella missione di misericordia. Le Chiese in Asia si interrogano su come rendere le famiglie cattoliche strumento di annuncio del del Vangelo della misericordia.
SUlla scia dell'Anno giubilare appena concluso, "stiamo esplorando quale potrebbe essere la missione di misericordia della famiglia cattolica in Asia. Mi sembra che il nostro percorso è lo stesso di quello degli apostoli: aiutare ogni uomo a incontrare Cristo nella sua vita e aiutare le nostre famiglie a scoprire la presenza di Cristo all'interno e all'esterno del nucleo familiare". "Questa è la comune missione della Chiesa, è la missione di vescovi, sacerdoti, consacrati, famiglie", ha aggiunto.
Il Cardinale ha spiegato: "Le famiglie in Asia, che vivono in un contesto multireligioso sono influenzate dai modelli familiari di altre credenze religiose. Le religioni in Asia sono una via di ricerca di Dio. Per noi cristiani è Cristo che conta nella nostra testimonianza di fede. E 'questa unicità di Cristo, il dono di Cristo al mondo che salva e segna la nostra vita. È a Cristo che Papa Francesco ci richiama per il nuovo cambiamento di paradigma. Dio è misericordia e Gesù Cristo manifesta il volto della misericordia di Dio per noi".
In passato, ha aggiunto il Porporato, i Pastori sembrano averlo dimenticato, sottolineando solo l'osservanza della legge, dimenticando la misericordia di Dio.
"I cristiani sono chiamati a cogliere la presenza e l'azione di Cristo nell'uomo e in tutta la creazione, come ha fatto San Francesco d'Assisi", ha ricordato.
"Dopo aver visto, udito e toccato Cristo, non dobbiamo rinunciare alla benedizioni che derivano dalla sequela di Cristo. Le nostre famiglie incontrano Gesù nella loro vita e ricevono la sua benedizione. Lasciate che tutto questo si trasformi in bene per la Chiesa e per le società asiatiche, come avviene per il processo di riconciliazione di pace in Sri Lanka", ha concluso.
Link utili
LA REGISTRAZIONE
Titolo
Nome*
Cognome*
Email Ufficiale*
Email Personale
Ruolo*
Nazione*
Città*
Diocesi*
Telefono
Indirizzo
Codice Postale
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

Pontificie Opere Missionarie
SEGRETARIATI INTERNAZIONALI
PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
...il cuore dell'animazione
e della cooperazione missionaria...
PONTIFICIA OPERA DELLA PROPAGAZIONE DELLA FEDE
... aprire il cuore di ogni credente
alla vastità dell'orizzonte missionario
PONTIFICIA OPERA DI SAN PIETRO APOSTOLO
…collaborare alla crescita delle giovani chiese
nella formazione di nuovi sacerdoti, religiose e religiosi...
PONTIFICIA OPERA DELLA SANTA INFANZIA
... solidarietà condivisione universale
spirituale e materiale dei bambini nel nome di Gesù
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
...suscitare nella Chiesa la passione per la missione
e muovere le comunità cristiane a cooperare all’evangelizzazione...
POPF
PONTIFICIA OPERA
DELLA PROPAGAZIONE
DELLA FEDE
L’impegno della Propagazione della Fede è suscitare nel popolo di Dio uno spirito autenticamente universale per far crescere nelle Chiese locali una coscienza missionaria secondo il respiro naturale della Chiesa.
POSPA
PONTIFICIA OPERA
DI SAN PIETRO
APOSTOLO
L’Opera di San Pietro collabora
alla crescita delle giovani
chiese sostenendo
finanziariamente la costruzione
di nuovi seminari,e i programmi
di formazione dei nuovi sacerdoti,
religiosi e suore locali.
POSI
PONTIFICIA OPERA
DELL' INFANZIA
MISSIONARIA
L’Opera dell’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e con piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo.
PUM
PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA
L’Unione Missionaria, anima delle altre Opere Missionarie, è un’associazione di clero, religiosi/e e laici, che si propone di suscitare nella Chiesa la passione per la missione, di contribuire alla formazione missionaria e a spingere le comunità cristiane a cooperare e prendere parte attiva all’attività di evangelizzazione.

AMMINISTRAZIONE DEI SEGRETARIATI
-

PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2016PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE ALL RIGHTS RESERVED