Perù
Vicariato Apostolico di San Ramon - Uniformi e materiale scolastico per bambini di Yurinaki - Amazzonia

Grazie all’aiuto della Pontificia Opera dell’Infanzia Missionaria, le religiose della missione hanno potuto acquistare quaderni, matite, penne, libri di testo, Bibbie ecc. Al contempo sono riuscite a comprare il necessario per confezionare degli zaini dove riporre il materiale scolastico e le uniformi dei bambini. Il lavoro di confezionamento è stato svolto dalle suore stesse con l’aiuto delle mamme che collaborano con la comunità religiosa. Questi corredi sono poi stati distribuiti alle comunità indigene sparse nella giungla, alcune delle quali difficilmente raggiungibili e bisognose di materiale di formazione.

Uganda
Arcidiocesi di Tororo - Rinnovo di un edificio di quattro classi, Achillet Catholic Church Primary School

La scuola si trova a cinque chilometri dalla città di Tororo. La maggior parte delle persone della zona praticano agricoltura contadina e vivono in estrema povertà.

La costruzione d’origine è del 1950 e le classi stavano per crollare. Era dunque necessario riparala per fornire a 1225 bambini un luogo sicuro in cui apprendere.

La realizzazione della scuola ha cambiato la mentalità dei bambini e della comunità: i genitori adesso li incoraggiano a dimostrare il loro spirito missionario come i fanciulli che li hanno aiutati.

I bambini della scuola sono molto riconoscenti e fortemente motivati a proseguire i loro studi.

India
Diocesi di Salem - Costruzione di aule per il St. Mary’s Primary School, Idappadi

Idappadi è circondata da villaggi in condizioni di povertà estrema.

La scuola è stata fondata dai missionari M.E.P. nel 1921 per venire incontro alle necessità scolastiche dei bambini poveri presenti nell'area. Attualmente è frequentata da 640 studenti. Essendoci solo 14 aule per 16 classi, alcuni allievi erano costretti a studiare sotto gli alberi in condizioni insalubri, pertanto ci è stato presentato il progetto di costruzione di 2 aule.

Grazie al sussidio e al contributo locale, il progetto è stato attuato con successo e i bambini e le loro famiglie hanno partecipato alla pulizia del sito, offrendo materiale di costruzione e lavoro volontario.

La Giornata della Santa Infanzia è stata grandemente celebrata con una Santa Messa, giochi e gare.

Tutti gli studenti, gli insegnanti e il responsabile della scuola esprimono la loro profonda gratitudine per il tempestivo contributo e assicurano delle loro preghiere.

 

Papua Nuova Guinea
Diocesi di Wabag - Sostegno all'educazione di base dei bambini

La diocesi di Wabag è situata negli altopiani della Papua Nuova Guinea. Le parrocchie di Kompiam, Mungulep e Maramuni sono molto isolate e questo progetto di scuole elementari è risultato prioritario. Non ci sono reti stradali ed ogni cosa deve essere trasportata in aereo o a piedi con una marcia di un giorno intero.

Circa 3800 bambini, di età compresa tra i 5 e 9 anni, hanno beneficiato di questo progetto.

Il contributo della Pontificia Opera della Santa Infanzia è stato utilizzato per l’educazione dei bambini delle zone remote, in particolare per materiali propedeutici all'insegnamento e all'apprendimento, ritiri e seminari, trasporti.

I fanciulli di Wabag che hanno beneficiato di questo aiuto sono molto grati e pregano che il Signore benedica la Santa Infanzia e i donatori per i loro sforzi nell'assistere i bambini nel bisogno in tutto il mondo.

STORIA

A metà dell’Ottocento un vescovo francese, Monsignor Charles de Forbin-Janson, rimase sconvolto dalle notizie che arrivavano dalla Cina riguardo ai bambini che morivano senza aver ricevuto il battesimo. Rammaricato per non poter partire personalmente come missionario, egli chiese consiglio a Pauline Jaricot, fondatrice della Pontifica Opera della Propagazione della Fede. Lo scambio di idee tra i due fu illuminante e Monsignor de Forbin-Janson ebbe l’idea di coinvolgere i bambini della Francia in modo che essi, tramite la preghiera e la collaborazione materiale, potessero aiutare i loro coetanei cinesi. “UN’AVE MARIA AL MESE, UN SOLDINO AL GIORNO” questo fu l‘impegno preso sin dal primo momento da ogni bambino. Era il 1843 e con quest’iniziativa fu gettato il seme dal quale sarebbe germogliata l’Opera. Anni dopo verrà coniato il motto “I BAMBINI AIUTANO I BAMBINI”, che ben sintetizza l’intuizione del fondatore e il carisma dell’Opera.

Per quell’epoca, e ancora oggi, rendere i bambini protagonisti della vita della Chiesa era UN’IDEA RIVOLUZIONARIA. In breve tempo molti paesi aderirono all’iniziativa e l’Opera, dalla Francia, si propagò in Belgio, Spagna, Italia e in molte altre nazioni. Il 3 maggio 1922 Papa Pio XI, conscio del grande contributo che in circa ottant’anni l’Opera aveva dato alle missioni, la fece sua, riconoscendola come Pontificia. Il 4 dicembre del 1950 Papa Pio XII istituì la Giornata Mondiale della Santa Infanzia, dichiarando come data di celebrazione il giorno dell’Epifania, ma dando libertà ad ogni nazione di adattare la data alle esigenze locali.

Oggi la Pontificia Opera della Santa Infanzia ha messo radici in più di 150 paesi.

MISSIONE

Gli scopi dell’Opera si possono riassumere come segue:

·         Venire incontro ai bisogni spirituali e materiali di tutti i bambini, perché essi possano vivere degnamente come veri figli di Dio.

·         Sensibilizzare i bambini verso i bisogni del prossimo insegnando loro il valore e la forza della solidarietà e del reciproco sostegno.

·         Far germogliare nei bambini uno spirito missionario che li accompagnerà per tutta la loro esistenza, indipendentemente se Dio li guiderà verso la vita laicale o religiosa, rendendoli validi e responsabili membri della società.

 

Cosa fanno esattamente i bambini e gli adolescenti missionari per contribuire alla salvezza dei loro coetanei?

·         La preghiera: I bambini dell’Infanzia Missionaria pregano tutti i giorni per gli altri bambini e per la diffusione del messaggio evangelico.

·         La colletta: è il frutto dei sacrifici dei bambini missionari e di tutti coloro che vogliono dare un futuro migliore ai bambini del mondo. Questi “doni” vengono raccolti dalle Direzioni Nazionali presenti nei rispettivi paesi e inviati al Fondo Universale di Solidarietà dell’Infanzia Missionaria per essere ridistribuiti a milioni di bambini bisognosi in ogni angolo della terra.

Grazie a questi aiuti, tantissimi bambini possono mangiare, studiare, avere un tetto sotto cui dormire, curarsi e, soprattutto conoscere Gesù ed il Suo annuncio, reso visibile attraverso questi gesti d’amore.

·         La testimonianza missionaria: con il loro comportamento e con il loro messaggio i bambini missionari sono testimoni ed esempio di vita per i loro coetanei e per tutta la comunità.

 

Chi sono i beneficiari dell’Opera?

TUTTI beneficiano in qualche modo del carisma trasmesso dalla Pontificia Opera della Santa Infanzia.

·         I bambini membri dell’Infanzia Missionaria, che crescono nella fede, nella condivisione e nella solidarietà.

·         I bambini che ricevono la grazia della preghiera e del contributo materiale, quest’ultimo soprattutto nei luoghi più poveri del mondo.

·         La Chiesa in generale, che si rafforza attraverso la testimonianza della generosità spirituale e materiale dei membri della Santa Infanzia, che una volta cresciuti, da laici o religiosi, continueranno ad annunciare la lieta novella.

·         La società in generale attraverso le migliaia di scuole, di centri medici, di biblioteche, di strutture sanitarie ecc. costruiti, il cibo e il materiale scolastico distribuiti - tutte prove concrete che, attraverso la solidarietà e l’impegno missionario ANCHE I PICCOLI POSSONO REALIZZARE GRANDI COSE.

 

L’OPERA È APERTA A TUTTI

Anche se la Pontificia Opera della Santa Infanzia appartiene principalmente ai bambini ed agli adolescenti, che ne sono i veri membri, il messaggio che annuncia è rivolto a tutti coloro che vogliono collaborare.

 

Nella formazione dei bambini missionari è infatti molto importante il ruolo

-        della famiglia

-        degli educatori

-        degli animatori

che, con la loro testimonianza, preparazione e dedizione formano i piccoli missionari ai valori dell’amore, della solidarietà e della condivisione.

 

Vuoi saperne di più?

Vuoi sapere se c’è un gruppo della Santa Infanzia nella tua parrocchia o crearne uno?

Ti piacerebbe diventare un animatore della Santa Infanzia?

 

SE ANCHE TU VUOI FARE QUALCOSA, SCOPRI COME CONTATTANDO LA DIREZIONE NAZIONALE NEL TUO PAESE

LA REGISTRAZIONE
Titolo
Nome*
Cognome*
Email Ufficiale*
Email Personale
Ruolo*
Nazione*
Città*
Diocesi*
Telefono
Indirizzo
Codice Postale
MESSAGGIO

PASSWORD DIMENTICATA
UTENTE

PONTIFICIA OPERA DELL' INFANZIA MISSIONARIA
... Insegnare ai bambini a scoprire lo spirito missionario
e aiutare i loro coetanei nel mondo,
attraverso la preghiera e la condivisione
PONTIFICIA OPERA DELL' INFANZIA MISSIONARIA
... Insegnare ai bambini a scoprire lo spirito missionario
e aiutare i loro coetanei nel mondo,
attraverso la preghiera e la condivisione
PONTIFICIA OPERA DELL'INFANZIA MISSIONARIA
... Insegnare ai bambini a scoprire lo spirito missionario
e aiutare i loro coetanei nel mondo,
attraverso la preghiera e la condivisione
PONTIFICIA OPERA DELL' INFANZIA MISSIONARIA
... Insegnare ai bambini a scoprire lo spirito missionario
e aiutare i loro coetanei nel mondo,
attraverso la preghiera e la condivisione
PONTIFICIA OPERA DELL' INFANZIA MISSIONARIA
... Insegnare ai bambini a scoprire lo spirito missionario
e aiutare i loro coetanei nel mondo,
attraverso la preghiera e la condivisione
STORIA
A metà dell’Ottocento un vescovo francese, Monsignor Charles de Forbin-Janson, rimase sconvolto dalle notizie che arrivavano dalla Cina riguardo ai bambini che morivano senza aver ricevuto il battesimo. Rammaricato per non poter partire personalmente come missionario, egli chiese consiglio a Pauline Jaricot, fondatrice della Pontifica Opera della Propagazione della Fede. Lo scambio di idee tra i due fu illuminante e Monsignor de Forbin-Janson ebbe l’idea di coinvolgere i bambini della Francia in modo che essi, tramite la preghiera e la collaborazione materiale, potessero aiutare i loro coetanei cinesi. “UN’AVE MARIA AL MESE, UN SOLDINO AL GIORNO” questo fu l‘impegno preso sin dal primo momento da ogni bambino. Era il 1843 e con quest’iniziativ...

MISSIONE
Gli scopi dell’Opera si possono riassumere come segue: ·         Venire incontro ai bisogni spirituali e materiali di tutti i bambini, perché essi possano vivere degnamente come veri figli di Dio. ·         Sensibilizzare i bambini verso i bisogni del prossimo insegnando loro il valore e la forza della solidarietà e del reciproco sostegno. ·         Far germogliare nei bambini uno spirito missionario che li accompagnerà per tutta la loro esistenza, indipendentemente se Dio li guiderà verso la vita laicale o religiosa, rendendoli validi e responsabili membri della società.   Cosa fanno esattamente i bambini e gli adol...



Progetti
Papua Nuova Guinea





PONTIFICIA OPERA DELL'INFANZIA MISSIONARIA
Segretariato Internazionale
Via di Propaganda, 1C 00187 ROMA
Tel: (0039)06 698 80228 Fax: (0039)06 698 80276 E-mail: vati176@poim.va


PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE
Segretariati Internazionali
PRIVACY
CONDIZIONI DI UTILIZZO
DISCLAIMER
COPYRIGHT ©2017PONTIFICIE OPERE MISSIONARIE TUTTI I DIRITTI RISERVATI